Mercato azionario: occhi puntati su Tesla, Amazon e Netflix

51

Quando si parla di trading online esistono davvero tantissime possibilità a disposizione di ogni singolo investitore e vi sono anche numerosi asset specifici che, di volta in volta, diventano protagonisti degli indicatori di mercato: previsioni ad opera di esperti del settore, pensate per dare il giusto risalto alle migliori realtà su cui puntare in determinati momenti storici.

In questa sede si proverà a fare il punto proprio su alcuni asset che, a detta di molti, potrebbero fare registrare prestazioni più che positive proprio in questa prima metà del 2021. Prima però di entrare nel dettaglio dei titoli in questione, è utile spiegare in maniera più dettagliata come vengano preparate le sopracitate previsioni finanziarie. 

Cosa sono le previsioni finanziarie

Per realizzare una previsione finanziaria si tengono in considerazione due diversi scenari: il primo ha a che fare con la storia del singolo asset e della singola azienda sotto osservazione; il secondo fa invece rifermentò a grandi questioni di economia e, in certi casi, di politica internazionale. Il secondo campo è sicuramente troppo vasto per poter essere descritto in poche righe, mentre il primo può per lo meno venire organizzato in categorie. In ogni caso è importante informarsi per capire quali siano le modalità d’acquisto in rete, in modo da individuare non solo i mercati, ma anche gli strumenti finanziari maggiormente in linea con le proprie esigenze e le proprie aspettative.

Quando si analizza l’andamento finanziario di un’azienda si vanno a prendere in esame tutti i dati più importanti relativi al suo passato recente: questo tipo di dati fa ad esempio riferimento tanto agli introiti quanto alle vendite, tanto al cash flow ed ai margini, quanto ad eventuali posizioni debitorie. L’analisi finanziaria non finisce però con l’asset in quanto tale, ma punta piuttosto ad inserirlo sempre all’interno di un contesto di riferimento: questo vuol dire conoscere la posizione dell’azienda sotto osservazione nel mercato e quindi avere dati sensibili anche relativi ai suoi principali concorrenti.

Ultimo, ma non ultimo, le previsioni finanziarie, ove possibile, tengono conto anche di informazioni relative a possibili scenari futuri di asset e azienda: si pensi, in tal senso, al lancio imminente di un nuovo prodotto e/o servizio, ad eventuali fusioni all’orizzonte e via dicendo. 

Il trionfo di Amazon

Amazon è, a detta della stragrande maggioranza di analisti finanziari in circolazione, un’azienda da tenere sott’occhio ora come non mai. Nell’ultimo periodo il colosso dell’e-commerce ha infatti fatto registrare risultati incredibili, riuscendo a superare il tetto dei 4.000 dollari di valore per titolo. Numeri davvero impressionanti, se si considera che le prime azioni AMZN vennero comprate ad appena 18 dollari l’una.

Era il 1997, l’azienda era appena sbarcata sul NASDAQ americano e nessuno poteva immaginare che i suoi risultati sarebbero stati tali da fare finire il CEO Jeff Bezos direttamente al primo posto della classifica degli uomini più ricchi di tutto il mondo con un patrimonio personale di quasi 190 miliardi di dollari. Oggi Amazon è senza ombra di dubbio uno dei massimi leader mondiali del settore delle vendite online ed è anche una delle poche aziende internazionali che siano riuscite a superare in maniera ottimale persino un’annata difficile come quella 2020. 

Aziende tecnologiche e covid-19

Amazon rientra infatti in quel gruppo ristretto di realtà legate al settore tecnologiche che sono state caratterizzate dal cosiddetto “effetto Rally” nonostante la pandemia da Covid-19. Se, da una parte, il mercato viveva una crisi fortissima, dall’altra alcuni titoli, dopo essere crollati, hanno vissuto un aumento di valore tale da permettere agli azionisti di recuperare ogni perdita precedente.

Questo è il caso non solo di Amazon, ma anche, ad esempio di Netflix: un servizio on-demand che è riuscito a crescere anche durante mesi così complessi. Lo stesso discorso vale per un altro colosso della tecnologia quale Tesla: anche la società di auto elettriche di Elon Musk ha fatto registrare numeri da record, lanciando anche il suo fondatore nell’Olimpo degli uomini più ricchi di tutto il pianeta.