Mercato immobiliare, in aumento le compravendite di “case vacanza” in città: boom a Napoli e Verona

101

Sono in aumento le compravendite a uso investimento, sia per mettere l’immobile a reddito sia per destinarlo a casa vacanza. Lo riferisce il Gruppo Tecnocasa secondo cui l’asset “immobile” sta tornando a essere “nuovamente interessante grazie ai prezzi più convenienti e ai rendimenti annui lordi ottenibili”. Tra coloro che acquistano per investimento molti stanno optando per l’affitto turistico o per la creazione di casa vacanza o b&b. Il fenomeno – spiega Tecnocasa – sta interessando sia le località turistiche (alla luce dell’interesse che gli stranieri stanno esprimendo nei confronti di numerose località di mare e lago) sia le grandi città, il cui mercato si sta dimostrando particolarmente vivace. Negli ultimi anni ad esempio a Napoli e Verona gli acquisti a uso investimento hanno fatto un notevole balzo in avanti. Secondo i calcoli di Tecnocasa, un bilocale a Roma nelle zone piu’ richieste, come San Pietro e Prati, arriva a costare 290-300 mila euro. A Milano si va dai 200-220 mila euro per un casa di 50-60 metri quadrati in zona Romolo a 260-280 ai Navigli. A Firenze Santa Croce ci si attesta sui 250 mila euro e a Verona centro tra 220 e 250 mila euro. Prezzi piu’ contenuti a Torino centro (130-150 mila), Napoli Chiaia e San Ferdinando (150 mila), Bologna centro (150 mila), Bari centro (140 mila). Infine Palermo, dove un bilocale in centro storico costa 80-90 mila euro e vicino la stazione centrale 60 mila.