Mercato immobiliare, a Napoli boom degli acquisti a uso investimento

106

Le compravendite ad uso investimento realizzate dalle agenzie del Gruppo Tecnocasa negli ultimi anni sono in aumento, sia nella componente da mettere a reddito sia in quella da destinare a casa vacanza. Questo a testimonianza di come l’asset ”immobile” stia tornando ad essere nuovamente interessante grazie ai prezzi più convenienti e ai rendimenti annui lordi ottenibili. Tecnocasa si è focalizzata su alcune importanti grandi città, il cui mercato si sta dimostrando particolarmente vivace, per capire qual è stato il trend delle transazioni ad uso investimento dal 2013 al 2017 e vedere dove queste si concentrano principalmente e le motivazioni. Napoli e Verona sono le città dove gli acquisti per investimento hanno fatto un balzo importante negli ultimi 4 anni, molto probabilmente anche in seguito alla forte attrattività turistica. Le zone centrali sono quelle che, in tutte le metropoli analizzate, suscitano maggior appeal tra gli investitori. Il capoluogo partenopeo è tra le metropoli che ha avuto il maggior rialzo della percentuale di acquisti ad uso investimento collegato decisamente alla forte attrattività turistica che la città ha acquisito negli ultimi anni e al ribasso dei prezzi in alcuni quartieri della città. Infatti gli acquisti ad uso investimento sono passati dal 27,9% del 2013 al 41,1% del 2017. Dai dati Tecnocasa si evince poi che le zone centrali concentrano il 68,5% degli acquisti a reddito, spesso destinati alla creazione di B&B. A seguire la macroarea di Posillipo-Chiaia-San Ferdinando dove, la percentuale di acquisti per investimento, scende al 43,1%: anche qui si registra una buona domanda di immobili da destinare a B&B e ad affitti a studenti vista la presenza di sezioni staccate dell’Università ”Federico II”. Infine la macroarea del Centro direzionale che invece vede una percentuale del 32,3% (in questa zona incidono anche la presenza dell’Ospedale ”Federico II” e la recente ”Devoleper Academy” di Apple che attira numerosi studenti).