Mercenario Donbass: ordinanza, ‘pericolo reiterazione e fuga, appoggi all’estero’

8

Palermo, 6 mag. (Adnkronos) – “Ritenuta la sussistenza della gravità indiziaria del reato contestato, sussiste anche il pericolo di reiterazione delittuosa di condotte analoghe, stante la pervicacia con la quale l’indagato ha perpetrato la condotta di mercenario per nulla dissuaso anche dalle atrocità cui giornalmente assisteva durante i combattimenti”. Lo scrive il gip nell’ordinanza a carico di G.R. il messinese di 28 anni accusato di essere un mercenario del Donbass.