Metropolitana di Napoli, pavimenti dissestati per l’umidità: chiude per quattro mesi la stazione dell’Università

42
in foto la stazione dell'Università della Metropolitana di Napoli

A partire da mercoledì 15 giugno e per la durata di circa quattro mesi la Stazione Università sarà interessata da radicali lavori di sostituzione della pavimentazione dal piano banchina fino alle scale di accesso alla stazione di piazza Borsa. La circolazione dei treni non subirà modifiche. Lo rende noto il Comune di Napoli. La stazione, attivata nel 2010, progettata da Alessandro Mendini e dal designer Karim Rashid, a partire dal 2015 ha iniziato ad essere soggetta a frequenti fenomeni di dissesto delle pregiate pavimentazioni. Nel tempo sono stati eseguiti locali ripristini ma il fenomeno si è diffuso progressivamente determinando la necessità di approfondimenti tecnici. In esito a tali approfondimenti è stato accertato che il processo di fabbricazione e posa della pavimentazione ha risentito nel tempo di un esteso fenomeno di umidità. La Metropolitana di Napoli, su impulso dell’Amministrazione e di Anm, ha individuato un materiale più idoneo ad un ambiente umido come quello in questione e si farà carico della relativa posa. Resteranno invariati design e geometria dei diversi piani di stazione.