Mezzogiorno, l’ex ministro De Vincenti lancia il manifesto “Cambia, cresce, merita”: giovedì la presentazione a Napoli

278
In foto Claudio De Vincenti

Si presenta giovedì 10 ottobre nell’aula magna del Polo dell’Università Federico II a San Giovanni a Teduccio a Napoli l’associazione “Merita – Meridione Italia”, promotrice del Manifesto “Cambia, cresce, merita. Un nuovo Sud in una nuova Europa”. Primo firmatario è l’ex ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti che ha chiamato esponenti della cultura, delle istituzioni, dell’imprenditoria e del tessuto associativo italiano a discutere di un nuovo impegno straordinario per il Mezzogiorno.
“In questi anni il divario economico e sociale che il Mezzogiorno ha accumulato con il resto del Paese non si è ridotto, ma anzi ha continuato a perdurare e a preoccupare – si legge sul sito del manifesto cambiacrescemerita.it – Nonostante le difficoltà, il Sud non è rimasto immobile. Piccole e grandi eccellenze hanno trovato le energie per costruire il proprio futuro, hanno dimostrato che il Sud ha le potenzialità per risollevarsi nell’interesse di tutti. Hanno dimostrato che il Mezzogiorno è una risorsa preziosa per il Paese, per il Mediterraneo, per l’Europa. Nel mondo che cambia, cambia la prospettiva. Per giocare il suo ruolo nel nuovo scenario globale, l’Europa deve rivolgersi verso Sud e verso il Mediterraneo. E il Mezzogiorno deve cogliere questa opportunità storica. Per farlo occorre guardare oltre gli stereotipi e puntare lo sguardo su un interesse comune: lo sviluppo del Sud per lo sviluppo dell’Italia. Da anni tante realtà diverse dimostrano quotidianamente che con un lavoro ostinato è possibile aprire la strada ad un futuro migliore”.
Il programma della giornata vedrà alle 17 l’apertura dei lavori con la scrittrice Viola Ardone e la presentazione dell’ex ministro De Vincenti, quindi gli interventi di Margherita Federico, imprenditrice nel campo dell’agricoltura biologica ed esponente della Rete impresa-donna del territorio Jonio-Cosentino, Stefano Consiglio, direttore del dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli, Federico II, Giovanni Sgambati, segretario generale Uil Campania, Cesare Moreno, presidente dell’associazione Maestri di Strada e promotore del progetto “Chance” nella città di Napoli, Gaetano Manfredi, presidente Crui e rettore della Federico II. Alle 18:40 poi il confronto con Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, Laura Valente, presidente della Fondazione Donnaregina, Giorgio Ventre, direttore dell’Apple Academy. Alle 19:15 la Lettura con Cristina Donadio, Attrice di cinema, teatro e tv che tra gli altri ha interpretato il personaggio di Scianel nella serie tv Gomorra. Alle 19:25 l’intervento conclusivo di De Vincenti. A coordinare i lavori Marco Di Fonzo, giornalista di SkyTG24.