Mibact, assunzioni per 173 architetti e 117 archivisti

197

Sono stati firmati i decreti di assunzione per 173 nuovi funzionari architetti (che prenderanno servizio il lunedi’ 12 marzo) e 117 funzionari archivisti (che hanno preso servizio il 26 febbraio). Queste assunzioni si sommano alle ulteriori 297 che hanno gia’ arricchito la dotazione organica del ministero dei Beni e delle attivita’ culturali e del turismo con nuovi funzionari archeologi, storici dell’arte, demoetnoantropologi, bibliotecari e promotori della comunicazioni. Salgono cosi’ a 587 gli assunti, tra vincitori e idonei, del concorso per professionisti della cultura. Lo comunica il Mibact che fa sapere che sono terminate le procedure concorsuali ed e’ stata approvata la graduatoria finale di merito, e’ stato registrato dalla Corte dei Conti il decreto con l’autorizzazione a procedere alle assunzioni e sono stati convocati i vincitori e gli idonei per procedere all’assegnazione delle sedi. Questi gli istituti coinvolti dalle assunzioni degli archivisti: Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione; Istituto Centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario; Istituto Centrale per gli Archivi; Archivio Centrale dello Stato; Direzione Generale Archivi – Servizio II; Poli Museali della Basilicata e dell’Umbria; Segretariato Regionale dell’Umbria; Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria; Soprintendenze Archivistiche e bibliografiche del Friuli Venezia Giulia, del Lazio, della Liguria, della Lombardia, della Sardegna, della Sicilia, della Toscana, del Trentino Alto Adige, dell’Umbria e del Veneto; Archivi di Stato di Matera, Napoli, Caserta, Bologna, Reggio Emilia, Ravenna, Piacenza, Parma, Modena, Forli’ Cesena, Ferrara, Udine, Pordenone, Gorizia, Roma, Rieti, Latina, Genova, Savona, Milano, Pavia, Mantova, Cremona, Bergamo, Pesaro-Urbino, Macerata, Ancona, Ascoli Piceno, Torino, Vercelli, Cuneo, Biella, Asti, Alessandria, Sassari, Nuoro, Oristano, Messina, Trapani, Agrigento, Firenze, Siena, Prato, Pistoia, Massa, Lucca, Grosseto, Arezzo, Trento, Venezia, Vicenza, Verona, Rovigo, Padova e Belluno.
Questi gli istituti coinvolti dalle assunzioni degli architetti: Segretariato Generale; Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio; Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane; Direzione Generale Musei; Direzione Generale Archivi; Direzione Generale Organizzazione; Direzione Generale Bilancio; Istituto Centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario; Galleria Borghese; Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea; Museo Nazionale Romano; Gallerie Nazionali d’Arte Antica; Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia; Parco Archeologico dell’Appia Antica; Parco Archeologico di Ostia Antica; Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli; Parco Archeologico del Colosseo; Museo Storico e Parco del Castello di Miramare a Trieste; Palazzo Reale di Genova; Gallerie Estensi di Modena; Complesso Monumentale della Pilotta a Parma; Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria; Parco Archeologico di Pompei; Museo di Capodimonte; Museo Archeologico Nazionale di Napoli; Parco Archeologico di Ercolano; Parco Archeologico di Paestum; Parco Archeologico dei Campi Flegrei; Segretariati regionali dell’Abruzzo, della Calabria, del Lazio, della Liguria; Poli Museali della Basilicata, della Calabria, dell’Emilia Romagna, del Friuli Venezia Giulia, della Liguria; Soprintendenze Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la citta’ dell’Aquila e i comuni del cratere, della Basilicata, per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone, per il comune di Napoli, per l’area metropolitana di Napoli, per le province di Caserta e Benevento, per la citta’ metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, per le province di Forli’ Cesena, Ravenna e Rimini, del Friuli Venezia Giulia, di Roma, per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale, per le province di Frosinone, Latina e Rieti, per la citta’ metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona; Polo museale e Palazzo Reale di Genova.