Microelettronica, avviso Mise alle imprese: caccia alle soluzioni sicure e sostenibili

55

Pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico l’invito a manifestare interesse per individuare le imprese interessate al secondo Importante Progetto di Interesse Comune Europeo (Ipcei) sulla microelettronica, con scadenza l’11 settembre 2020.

L’obiettivo di questo secondo Ipcei è quello di incrementare la sicurezza e la sostenibilità della componentistica microelettronica in Europa incentivando la produzione e l’integrazione di soluzioni a supporto dell’industria europea attraverso nuove tecnologie 5G e 6G, nuovi algoritmi di sicurezza dei sistemi di telecomunicazione e nuove attrezzature e processi di alta qualità da produrre in Europa.

L’invito si rivolge agli attori che desiderano partecipare ad un progetto che potrebbe essere finanziato con un IPCEI. L’invito a manifestare interesse non è attualmente accompagnato da alcun sostegno finanziario: il progetto proposto dall’impresa potrà essere finanziato dalle autorità italiane solo se entrerà a far parte di un IPCEI.

Per partecipare all’Ipcei l’azienda deve: far parte della Catena strategica di valore – CSV – microelettronica per una produzione industriale innovativa e rispettosa dell’ambiente in Europa; proporre un progetto d’investimento in Italia; in particolare, il progetto riguarderà congiuntamente la R&S e la prima fase di sviluppo industriale di nuove tecnologie sviluppate nell’ambito dell’Ipcei.