MigraZone, creare albo nazionale consulenti immigrazione

15

Roma, 20 set. (Labitalia) – “Creare un albo nazionale dei consulenti all’immigrazione”. Questa la proposta avanzata dal presidente dell’associazione nazionale MigraZone, Franco Antonio Pinardi, che verrà presentata lunedì 23 settembre, presso l’aula del Senato dell’Istituto Santa Maria in Aquiro, a piazza Capranica 77, a Roma, in occasione del convegno ‘Il contrasto all’immigrazione irregolare tra tutela della legalità e aiuti allo sviluppo economico dell’Africa’.

Nel corso dell’incontro istituzioni politiche, giuridiche e società civile si incontreranno per analizzare e porre rimedio a uno dei più grandi e tormentati problemi del secolo, che attendono soprattutto al nostro Paese che di fatto è meta e territorio di transito per le popolazioni migranti.

“Le soluzioni ci sono – spiega all’Adnkronos/Labitalia Franco Antonio Pinardi – per questo, l’associazione che presiedo è costituita da seri e qualificati professionisti che da oltre 15 anni operano sul territorio italiano mediando la soluzione dei problemi legati alla permanenza degli immigrati e dei loro famigliari con gli organi istituzionali preposti”.

“Serve – sottolinea – una figura di riferimento qualificata e specializzata che si ponga come tratto d’unione certificato per snellire le procedure burocratiche, l’idoneità certa dei richiedenti, al fine di ottenere i visti e permessi richiesti da persone provenienti da altre nazioni che vogliono stabilirsi nel nostro Paese ricongiungendosi con le loro famiglie”.

“La creazione – auspica il presidente dell’associazione nazionale MigraZone – di una sorta di albo nazionale dei consulenti all’immigrazione che verrà anche certificato da apposti master e titoli, potrà garantire anche il debellarsi di tutte quelle forme di sciacallaggio che, contando sull’ignoranza normativa e linguistica degli stranieri, speculano vergognosamente ai soli fini economici, lasciando spesso queste persone senza denari ma con crescenti e irrisolti problemi”.