Milano, a Lambrate arrivano gli striscioni dipinti di Daniel Gonzalez

24

Milano, 21 set. (AdnKronos) – “Scrivo dei post digitali e li inserisco nella realtà: le persone sono stimolate a immaginare”. L’artista argentino Daniel Gonzalez sintetizza in poche parole l’l’installazione urbana ‘Imaginary Country’, durante la quale le vie del quartiere di Lambrate si riempiono di striscioni dipinti a mano, pasacalles, con le parole dipinte precedute da un hashtag. In via Conte Rosso sorge una montagna, in via Oslavia uno stargate per raggiungere altre dimensioni attraverso le parole, in viale delle Rimembranze una nuova piazza e in via Ventura addirittura il mare. L’installazione urbana, promossa dall’associazione Made in Lambrate con la collaborazione di Logotel, durerà tre mesi durante i quali verranno aggiunte altre parole dipinte.

Alla presentazione tenutasi nella sede di Logotel a Milano Mariano Pichler, presidente dell’associazione Made in Lambrate, sottolinea come questo progetto nasca “per i cittadini, per stimolarli e sorprenderli, così com’era già avvenuto con una prima iniziativa realizzata sempre con Daniel Gonzalez, che a Lambrate nel 2007 aveva addobbato insieme ad Anna Galtarossa una gru con luci e oggetti colorati”.

Il progetto è l’ultimo di una serie di iniziative promosse da Logotel e Made in Lambrate negli ultimi 4 anni. Il quartiere è diventato “un laboratorio di sperimentazione, che sviluppa iniziative e situazioni che possono migliorare la coesione del quartiere e attivare nuove conversazioni” dice Cristina Favini, Strategist & Manager of Design Logotel e vice presidente di Made in Lambrate.

L’iniziativa ha avuto il patrocinio del Municipio 3 di Milano, di cui Caterina Antola, intervenuta durante la presentazione, è presidente: “L’installazione di Daniel González si inserisce in un momento incredibile per questo quartiere, nel quale durante le prossime settimane accadrà di tutto: basti pensare che tra qualche giorno verrà finalmente inaugurata piazza Rimembranze di Lambrate, in corrispondenza della quale Daniel ha sistemato uno dei suoi striscioni l’emblematica scritta #PIAZZA”.