Milano, perseguita la ex e scrive su muro palazzo ‘Ti uccido’

29

Milano, 1 mag. (AdnKronos) – Non si rassegna alla fine della relazione con la ex fidanzata, la perseguita e arriva a scrivere sui muri del suo palazzo insulti e minacce come ‘Ti uccido’. E’ quanto accaduto a Milano dove la polizia, la scorsa notte, ha arrestato un giovane italiano di 26 anni per atti persecutori.

E’ stata la vittima, una ragazza di 25 anni, a chiedere aiuto alle forze dell’ordine raccontando poi agli agenti intervenuti che il suo ex non solo aveva imbrattato i muri del palazzo con scritte, insulti e minacce, ma aveva anche oscurato il videocitofono.

La volante si è messa alla ricerca del ragazzo e lo ha rintracciato in un parco poco distante: era seduto su una panchina, aveva il pennarello usato per le scritte e, vedendo la polizia, ha provato a nascondere un grosso coltello da cucina. Il 26enne è stato arrestato e, in attesa dell’udienza di convalida, trasferito nel carcere di San Vittore.