Milano: Regus aderisce a Settimana lavoro agile

17

Milano, 22 mag. (Labitalia) – Regus, leader mondiale per la fornitura di spazi di lavoro, aderisce alla seconda Settimana del lavoro agile, promossa dal Comune di Milano. Da ieri e fino al 25 maggio, i 22 spazi con sede nel capoluogo milanese e nell’hinterland vengono messi gratuitamente a disposizione di tutte le aziende che vogliono far sperimentare ai dipendenti lo smart working, attraverso l’innovativa modalità di lavoro in coworking.

In occasione della Settimana del lavoro agile, Regus ha, inoltre, scelto di estendere l’iniziativa a tutto il territorio italiano, rendendo prenotabili anche postazioni presso gli altri 20 spazi situati nelle principali città italiane. Nel corso della settimana, le aziende sono infatti invitate a sperimentare il lavoro agile offrendo la possibilità ai dipendenti di usufruirne per uno o più giorni alla settimana (fino a un massimo di cinque) in diverse modalità: oltre al lavoro presso postazioni di coworking, appunto, anche lavoro da sedi diverse da quell’abituale (da casa o da altri luoghi pubblici o privati) e con flessibilità oraria.

I 22 spazi Regus coinvolti nell’iniziativa offrono un totale di 200 postazioni di lavoro. Regus è il più grande fornitore al mondo di uffici flessibili, forte di oltre 3.000 business center distribuiti in oltre 1.000 città di 120 paesi. Regus è un brand di IWG, gestore globale di spazi di lavoro flessibile che fornisce nel mondo più di 4,6 milioni di mq di superficie totale destinata ad ufficio.

Prenotare gli spazi è molto semplice: basta collegarsi alla sezione del sito del Comune di Milano dedicata alla Settimana del lavoro agile (http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/vivicitta/qualitavita/lavoro_agile/lavoro_agile) da qualunque device o browser e, previa registrazione, consultare la mappa degli spazi di coworking e scegliere la postazione preferita a seconda delle disponibilità giornaliere e orarie.

“Il concetto di lavoro si sta completamente trasformando: sta diventando smart working”, ha commentato Mauro Mordini, Country Manager Regus in Italia.

“Ormai, grazie alle tecnologie digitali, possiamo davvero lavorare ovunque vogliamo: è questa la chiave del lavoro agile. Si tratta di un fenomeno in crescita, anche nel nostro Paese: secondo gli ultimi dati dell’Osservatorio del Politecnico di Milano, interessa già l’8% dei lavoratori italiani, non solo del settore privato. Ci fa quindi molto piacere notare l’attenzione delle istituzioni pubbliche nei confronti del tema e aiutarle a offrire ai lavoratori soluzioni sempre più flessibili ed efficaci di coworking, per costruire insieme una nuova visione della vita professionale dell’individuo”, ha concluso Mordini.