Milleculure e Bnl insieme per Telethon

47

Milleculure scende in campo per la ricerca in favore di Telethon, in piena sinergia con BNL Gruppo BNP Paribas, che da  23 anni Milleculure scende in campo per la ricerca in favore di Telethon, in piena sinergia con BNL Gruppo BNP Paribas, che da  23 anni è partner della Fondazione. Sono 20mila i collaboratori della Banca e delle società del Gruppo BNP Paribas in Italia, attivi tutto l’anno nella raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche, attraverso l’organizzazione di numerose  iniziative di cultura, arte, musica, sport. Venerdì 12 e sabato 13 dicembre, 400 agenzie della Banca resteranno aperte fino alle 22, animate da circa 1000 eventi. Ed è proprio nell’ambito di queste attività che l’associazione no profit, presieduta da Diego Occhiuzzi, ha deciso di impegnarsi per una nobile causa, senza lesinare energie. Il 13 dicembre 2014 gli olimpionici partenopei Manuela Migliaccio, Patrizio Oliva, Franco Porzio, Pino Porzio, Massimiliano Rosolino e Imma Cerasuolo saranno presenti al Villaggio dello Sport, strutturato nel Salone centrale della sede BNL di Napoli in via Toledo 126, per consentire la più ampia diffusione del messaggio sociale. Un impegno credibile attraverso la raccolta fondi, da destinare alla cura delle malattie genetiche rare. Nell’ambito della manifestazione Telethon 2014, si è stabilito un programma di attività sportive dalle 10 alle 22, durante la quale i cittadini, tramite un’offerta presso gli sportelli della sede BNL, potranno vivere una giornata intensa, praticando una delle singole discipline tra scherma, judo, boxe, canoa, calcio da tavolo e tennis da tavolo, avvalendosi della presenza di istruttori altamente qualificati. Tra gli eventi spicca l’esibizione della campionessa mondiale ed europea di boxe Irma Testa. Donare per Telethon significa migliorare il presente ed assicurarsi il futuro. Anche in un momento di crisi come quello attuale, gratuità e solidarietà superano cinismo ed egoismo, dando prova di credere in un’Italia dell’impegno e della generosità.