Minori, educazione digitale e mediatica: online l’avviso pubblico da 1,7 milioni

68
Foto di fancycrave1 da Pixabay

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit), attraverso la Direzione Generale per il digitale e le telecomunicazioni, ha pubblicato online l’avviso pubblico per la selezione di proposte progettuali mirate all’alfabetizzazione digitale e mediatica dei minori. Con una dotazione finanziaria complessiva di 1,7 milioni di euro, l’iniziativa punta a sostenere progetti che promuovano l’educazione e la consapevolezza nell’uso dei media e delle tecnologie digitali, rivolti alla fascia d’età tra gli 8 e i 18 anni non compiuti, nonché a genitori, educatori, insegnanti e operatori a tutela dei minori. Le imprese operanti come fornitori di servizi di media sono invitate a presentare le proprie proposte entro le ore 12 del 30 agosto 2024. Queste imprese devono essere capofila di un partenariato che includa: un ente del terzo settore di natura non commerciale (ETS), un’impresa che opera come fornitore di piattaforme per la condivisione di video. I contributi, concessi in regime de minimis, copriranno fino all’80% delle spese ammissibili, con un tetto massimo di 340 mila euro per ciascun partenariato. L’obiettivo è finanziare la creazione di materiali educativi e campagne di sensibilizzazione che aiutino i giovani e gli adulti di riferimento a sviluppare competenze critiche nell’uso dei media e delle tecnologie digitali.