Minori, spazi aggregativi di prossimità: 20 mln per 28 progetti selezionati

31
Foto di Dim Hou da Pixabay

Sono 28 i progetti selezionati attraverso il bando “Spazi aggregativi di prossimità 2022”, promosso da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Obiettivo del bando è quello di promuovere il protagonismo e la partecipazione attiva di ragazzi e ragazze, offrendo loro spazi e opportunità di crescita e socializzazione, soprattutto nei luoghi dove questi sono più scarsi o di difficile accesso per gli adolescenti con vulnerabilità. I progetti selezionati, su un totale di 418 proposte ricevute, riceveranno un contributo complessivo di 20 milioni di euro. Il bando affronta la dimensione della povertà educativa legata alla carenza di opportunità per sviluppare, nella fase pre-adolescenziale e adolescenziale, competenze sociali, emotive e relazionali. La strategia di fondo è quella di attivare dove non sono presenti e potenziare, laddove esistono già, spazi gestiti dal Terzo settore e in grado di intercettare i bisogni espressi dagli adolescenti.

Scopo è anche quello di promuovere azioni di prevenzione e contrasto della povertà educativa nelle varie forme che può assumere a seconda dei contesti geografici più o meno isolati, più o meno interessati da povertà economica, criminalità, incuria urbana. Dalla dispersione scolastica alla scarsa partecipazione civica, all’ingresso precoce nei circuiti dell’illegalità, a bassi tassi di benessere fisico e mentale. Destinatari del bando sono ragazzi e ragazze di età compresa tra 10 e 17 anni, in particolare quelli appartenenti alle fasce sociali più vulnerabili.