Minsait, portali web per Puglia e Campania. Digitalizzazione, il Covid costringe le Regioni ad accelerare  

345
in foto il portale della Regione per accedere ai contenuti culturali da casa

La trasformazione digitale rappresenta un’opportunità formidabile di miglioramento del rapporto tra pubblico e privati. L’applicazione dei digital enabler a quella che è l’Amministrazione Pubblica apre le porte a un notevole miglioramento dell’accessibilità, mettendo a disposizione dei cittadini e delle imprese nuovi canali di contatto, maggior trasparenza e uno strumento unico di accesso ai servizi pubblici integrati, semplificando i processi e riducendo la burocrazia.
A Bari, un team di talenti ha realizzato un ambizioso progetto di evoluzione digitale per la Regione Puglia. Sono gli esperti di Minsait, società di Indra leader nell’Information Technology e nella Digital Transformation, la maggior parte provenienti dalle università pugliesi. L’obiettivo? Offrire migliori servizi pubblici ai cittadini garantendo, allo stesso tempo, un risparmio di costi per la pubblica amministrazione pugliese.
Il progetto – inquadrato nell’iniziativa nazionale Sistema Pubblico di Connettività (SPC) – ha previsto la modernizzazione e integrazione dei portali web, delle app e dei sistemi web regionali, a partire dal portale istituzionale e da diverse applicazioni e siti dedicati ad aree tematiche quali la sanità, il turismo e la cultura, lo sviluppo rurale e i fondi strutturali.
I tempi di pubblicazione della nuova versione del portale sono stati accelerati per far fronte alla crescita esponenziale delle visite al sito regionale – circa 60.000 al giorno – durante l’emergenza sanitaria legata al Covid19. Al Coronavirus è dedicata una intera sezione del portale con tutte le informazioni e i numeri utili, pagine di approfondimento, servizi. Dal 24 febbraio giorno dell’implementazione della sezione d’utilità sull’emergenza sanitaria in corso, ad oggi il portale regionale ha totalizzato 1.853.421 accessi totali per 5.337.852 di pagine visitate.
Le attività portate avanti dal team di Minsait hanno consentito un miglioramento complessivo dell’acceso ai servizi da parte dei cittadini, che hanno così a disposizione strumenti sempre più agevoli e completi a portata di clic. I cittadini pugliesi possono, ad esempio, accedere ai propri dati sanitari tramite il fascicolo elettronico, prenotare le visite e pagare le prestazioni specialistiche direttamente sul portale e sull’app.
Il progetto include anche la creazione del nuovo portale istituzionale www.regione.puglia.it. Suddiviso in 12 aree tematiche, il sito web è stato profondamente revisionato e reingegnerizzato con l’intento di trasformarlo nella porta d’accesso a tutti i singoli portali della regione.
Architetture a servizi, interoperabilità, human centered design, mobile first, open data, sicurezza e privacy costituiscono quindi i mattoni fondamentali con i quali Minsait approccia le attività, dando linfa agli ecosistemi regionali al servizio dei cittadini e delle imprese.
Tecnologia digitale al servizio dei cittadini ma anche dell’amministrazione pubblica regionale, che potrà valorizzare in maniera più efficace l’immagine del territorio risparmiando tempo e costi grazie alla gestione integrata e digitale dei contenuti e del patrimonio informativo a sua disposizione.

Cultura Campania: il portale per accedere al patrimonio culturale campano da casa
A tale progetto si affianca anche la realizzazione del sito Cultura Campania, il nuovo portale culturale della Regione Campania. Il portale lanciato da alcune settimane è un hub attraverso il quale si accede a tutte le sezioni e i servizi dell’Ecosistema digitale per la cultura della Regione Campania. Anche in questo caso, a causa dell’emergenza Covid19 la Regione ha anticipato la pubblicazione del portale per consentire ai cittadini di accedere ai contenuti culturali da casa.
La nuova piattaforma digitale della regione è molto più di un portale web e una app: è un ecosistema in evoluzione, costantemente alimentato con informazioni, dati ed eventi, che rafforzeranno i collegamenti e le sinergie tra i diversi attori della scena culturale presenti sul territorio e diventeranno così parte di una comunità culturale di open data. Inoltre, il nuovo ecosistema culturale campano sarà pienamente integrato e interoperabile con le principali piattaforme abilitanti promosse dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) a livello nazionale.

Il sistema pubblico di connettività

I progetti per Regione Puglia e Regione Campania sono parte del contratto quadro Sistema Pubblico di Connettività, i cui lotti 3 e 4 sono stati assegnati a Minsait, società di Indra, insieme ad altri partner.
Spc è il grande progetto di trasformazione digitale e connessione tra le amministrazioni pubbliche italiane. I lotti 3 e 4, nell’ambito dei quali è inquadrato il progetto per Regione Puglia, prevedono lo sviluppo di portali web e servizi on-line, nonché di soluzioni di integrazione di sistemi per far dialogare tra loro le applicazioni di tutte le amministrazioni pubbliche.
Queste iniziative consentiranno all’amministrazione italiana di semplificare l’accesso dei cittadini ai servizi pubblici attraverso i nuovi canali digitali offrendo informazioni più trasparenti e omogenee. Allo stesso modo, contribuiranno al risparmio di costi e tempo e consentiranno di fornire servizi finali centrati sull’utente, evitando la duplicazione delle informazioni.

Minsait
Minsait, società di Indra (www.minsait.com), è l’azienda leader nella consulenza negli ambiti della Digital Transformation e delle Information Technologies in Spagna e America Latina. Possiede un alto grado di specializzazione e conoscenza del settore, grazie alle sue capacità di integrare il mondo core con il mondo digitale, alla sua leadership nell’innovazione e nella trasformazione digitale e alla propria flessibilità. In questo modo la società focalizza l’offerta su proposte di valore ad alto impatto, basate su soluzioni end-to-end, con un notevole grado di segmentazione, che le consente di raggiungere risultati tangibili per i propri clienti in ogni settore con un focus sulla trasformazione. Le proprie capacità e leadership si riflettono nella suite di prodotti proprietari, sotto il marchio Onesait, e nella vasta gamma di servizi offerti.
In Italia Minsait conta più di 1.000 professionisti che lavorano presso le sedi di Roma, Milano, Napoli, Bari e Matera. La società ha sviluppato competenze avanzate in ambiti innovativi come Content & Process Technologies, Customer Experience Technologies, Solutions Architects e Data & Analytics, che consentono di offrire soluzioni e servizi ad alto valore aggiunto nei mercati in cui opera. Minsait ha localizzato in Italia il proprio centro di eccellenza globale per le tecnologie Customer Experience, completando la sua vasta presenza geografica con una consolidata capacità locale di produzione e delivery grazie ai centri di Napoli, Matera e Bari.

Indra
Indra (www.indracompany.com) è una delle principali società globali di consulenza e tecnologia ed è il partner tecnologico per le operazioni chiave dei propri clienti in tutto il mondo. È un fornitore leader a livello mondiale di soluzioni proprietarie in specifici segmenti dei mercati del Trasporto e della Difesa ed è la società leader nella trasformazione digitale e nell’Information Technology in Spagna e America Latina attraverso la sua filiale Minsait. Il suo modello di business si basa su un’offerta completa di prodotti proprietari, con un approccio end-to-end, ad alto valore e con una elevata componente di innovazione. Nel 2019, Indra ha registrato ricavi per 3.204 milioni di euro, 49.000 dipendenti, presenza locale in 46 paesi e operazioni commerciali in oltre 140 paesi.