“Miqualat”, arriva dal Crea un nuovo latte con speciali proprietà nutraceutiche

122

Nuove e interessanti prospettive per la zootecnia da latte e il comparto lattiero caseario dalla ricerca Crea. In occasione del congresso annuale dell’European Association of Animal Production (EAAP), il CREA Zootecnia e Acquacoltura presenta i primi risultati di due progetti dedicati al latte e ai bovini da latte. Migliorare la qualita’ nutrizionale del latte con un’alta percentuale di molecole funzionali ad azione prebiotica e magari, in tal modo, favorire una ripresa dei consumi italiani calati negli ultimi otto anni di circa l’11%: e’ questo l’obiettivo del progetto Miqualat, coordinato da Alessandra Crisa’, ricercatrice del CREA Zootecnia e Acquacoltura e finanziato dal Mipaaf. Il progetto consiste nell’individuazione di animali che producano latte naturalmente arricchito in composti prebiotici bioattivi e principi protettivi. In particolare, viene caratterizzato il latte di alcuni tipi genetici di specie bovina, sia per la presenza di molecole funzionali con effetti benefici sulla salute umana e con una intrinseca capacita’ protettiva e antiossidante, sia per la minore presenza di zuccheri.