Mit Brands, fashion event dedicato al pronto moda: al Nola Business Park in arrivo 100 buyer da 4 continenti

168

Saranno 68 le aziende che parteciperanno alla prima edizione di M.IT.BRANDS – Meet ITalian Brands, il fashion event internazionale dedicato ai brand producer organizzato da Confindustria Campania e Nola Business Park CIS-Interporto Campano e ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane che si terrà il 27 e 28 giugno 2022. La cerimonia di apertura si terrà lunedì 27 giugno, alle ore 10.00, con la partecipazione del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.
Ad ospitare la due giorni, con centinaia di incontri B2B programmati, sarà il Nola Business Park, una vera e propria “factory” imprenditoriale dei brand retailer meridionali nel settore Moda.
“M.IT.Brands – si legge in una nota – vuole essere un fashion event di networking e relazioni con i mercati esteri che consente alle aziende del comparto moda Franchising & Retail di far conoscere la propria offerta produttiva e dialogare con gli addetti al settore moda del resto del mondo. Un appuntamento che mancava nel panorama italiano delle manifestazioni internazionali dedicate alla moda e che lo rende, difatti, il primo evento a livello nazionale dedicato al comparto dei brand producer. Per questo, l’obiettivo è di far diventare la manifestazione un riferimento nazionale ed un appuntamento fisso annuale”.
L’iniziativa, promossa con una specifica circolare dell’Agenzia Ice, rientra nei progetti finanziati proprio dall’agenzia grazie ai fondi previsti nell’ambito del Piano Export Sud II.  Il comparto produttivo del fashion meridionale, infatti, pur avendo un’ottima offerta in termini di prodotto per creatività e qualità, non riesce ad esprimere a pieno il proprio potenziale in termini di notorietà e di business. Le 68 aziende partecipanti rappresentano 80 tra i brand più famosi che si trovano nei centri commerciali di tutta Italia e che spesso si ignora abbiano sede proprio nel Sud del Paese ed in Campania. M.IT.BRANDS mira a valorizzare anche questa appartenenza e per questo si propone come progetto di sistema territoriale godendo della partnership con Sistema Moda Italia e dei patrocini morali della Regione Campania, delle Zone Economiche Speciali della Campania e della Camera di commercio di Napoli.
Grazie a Ice-Agenzia saranno oltre 100 i buyers internazionali, provenienti da 35 Paesi e 4 continenti che prenderanno parte alla due giorni presso il Nola Business Park; un dato significativo atteso che le recenti vicende internazionali hanno precluso la partecipazione di operatori di importanti mercati esteri come quello russo e filorusso. Ma gli incontri proseguiranno anche dopo la manifestazione fisica in quanto grazie alla piattaforma digitale realizzata da Agenzia ICE per l’occasione, che è stata promossa nei 68 uffici afferenti alla rete estera ICE, si svolgeranno gli appuntamenti digitali con quei buyer che, per svariati motivi, non sono potuti essere presenti alla due giorni.
MITbrands è un’iniziativa importante – spiega il Presidente Confindustria Campania, Luigi Traettino –, nella quale crediamo fortemente, e che abbiamo voluto promuovere, assieme a Ice e Nola Business Park CIS-Interporto Campano, per valorizzare uno dei distretti della moda più importanti a livello nazionale e non solo. A Nola avremo oltre 100 buyers provenienti da tutto il mondo, che avranno la possibilità di incontrarsi in tanti momenti B2B, che saranno utili a far conoscere al meglio le tante realtà campane operanti all’interno del Nola Business Park e magari a dar vita a nuove forme di partnership”.  Come certificato dalle annuali indagini della PricewaterhouseCoopers, nel NBP vi è una notevole concentrazione di aziende leader nel settore tessile e abbigliamento. La gran parte di essesottolinea l’Amministratore Delegato di CIS/interporto, Claudio Riccihanno trasformato i loro modelli di business, assecondando l’evoluzione del commercio e della distribuzione degli ultimi anni, verso il franchising e retail, e oggi primeggiano nelle classifiche a livello regionale, per fatturato ed ebitda. Infatti, sono 40 le aziende presenti nel NBP che operano nel retail con oltre 5.076 punti vendita, tra diretti e franchising. Segno evidente che il CIS-Interporto è la “vetrina” ideale per ospitare questa prima edizione di un evento di networking – realizzato grazie alla collaborazione dell’ICE – di portata internazionale. Un vero e proprio esperimento, che puntiamo a replicare in futuro. Ricordando che in Italia non esiste un appuntamento, per gli operatori, che pone al centro il pronto moda e/o il fast fashion”.
“L’Ice con questa partnership mostra ancora una volta una grande attenzione alle realtà imprenditoriali del Sud del nostro Paese, realtà di eccellenza verso cui vogliamo indirizzare le antenne degli operatori esteri – afferma il Direttore Generale di Agenzia ICE, Roberto Luongo -. In una congiuntura non facile come quella attuale, non era scontato garantire una partecipazione di quantità e qualità. I 100 buyers provenienti da 35 Paesi sono il frutto del lavoro dei nostri Uffici nello spirito di una collaudata collaborazione a sostegno del Made in Italy da tempo intrapresa con gli altri attori del Sistema Italia. Questo innovativo evento mette a disposizione delle nostre imprese un canale di comunicazione diretto con i consumatori e i rivenditori esteri attraverso il quale raccontare le caratteristiche e il valore del prodotto italiano in modo trasparente e competente. L’Ice e il Maeci intendono così confermare il loro contributo al sostegno del fashion italiano, un settore che nel 2022 guarda al suo consolidamento sui mercati tradizionali e su quelli in evoluzione come quelli asiatici, e di cui i brand del Sud Italia costituiscono una vera e propria eccellenza”.
Il sistema moda campano è impegnato in una grande azione per proiettare le nostre aziende sui mercati internazionali. M.IT.BRANDS è il primo evento che promuoviamo, un evento moderno ed innovativo che coniuga un concetto fisico ed uno digitale. Grazie alla collaborazione con Agenzia Ice portiamo i buyers materialmente sul territorio a visitare le aziende e nel contempo ci apriamo ad una presenza digitale nel mondosostiene Luigi Giamundo, Coordinatore dei progetti filiera moda made in sud di Confindustria Campaniaè il risultato di un grande lavoro di squadra e di un  circuito virtuoso che abbiamo attivato sul territorio grazie alla collaborazione e al dialogo tra attori territoriali come Confindustria Campania e Cis-Interporto Campano e importanti partner nazionali come l’Agenzia ICE che ha assunto un ruolo determinante nella promozione nel mondo  di M.IT.BRANDS che alla prima edizione può contare sulla presenza di tanti buyer provenienti dall’Europa, dalle Americhe, dall’Asia e dal Medio Oriente. Sono convinto che il format si rivelerà di successo e potrà diventare un riferimento nazionale con cadenza annuale che garantirà una proiezione internazionale ai nostri brand producer“.
Il comparto del tessile/abbigliamento, e del fashion in generale, rappresenta uno dei settori strategici delle attività produttive della regione, caratterizzato dalla presenza di molti brand apprezzati a livello internazionale, che traggono origine da competenze e know how che vantano una antica tradizione sul territorio. L’Assessorato, nell’ambito delle sue attività istituzionali, ha sempre riconosciuto una notevole importanza da tutte quelle iniziative, manifestazioni e progetti del comparto fashion driven, in grado di favorire la promozione, la visibilità e nuove opportunità di business al comparto regionale della moda, promuovendo varie iniziative a sostegno del settore e della sua promozione. Nell’ambito anche della collaborazione sviluppata con l’Agenzia ICE ricordo che la Regione Campania da tempo ha sottoscritto un protocollo di Intesa con ICE per sviluppare insieme iniziative a sostegno dei settori strategici delle attività produttive della nostra Regione, e la Moda /fashion è uno di questi settori. In ordine al M.IT.BRANDS – Meet Italian Brands – dichiara l’Assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello – esprimo viva soddisfazione per la organizzazione e la sua realizzazione, un evento che sicuramente rappresenta un concreto esempio per promuovere lo sviluppo di nuove e solide reti di relazione e contatti diretti con i grandi buyers, al fine di far conoscere le importanti competenze e le potenzialità del settore fashion della Campania. E’ la prova che i nostri imprenditori con la loro capacità e professionalità riescono a creare nuovi percorsi e nuove aperture di mercato”.