Miur, nuovo bando Pon da 110 mln: 600 posti di ricercatore per gli Atenei del Sud

852

Il Miur pubblica un nuovo bando del Programma operativo nazionale ricerca e innovazione 2014-2020 che consentirà di attivare altri 600 posti di ricercatore di tipo A (triennali) per gli Atenei meridionali.

Il bando mette a disposizione 110 milioni per due linee di intervento che guardano alla mobilità e all’attrazione di giovani ricercatori in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. La Linea 1, mobilità dei ricercatori, punta a sostenere la contrattualizzazione, come ricercatrici e ricercatori, con durata del contratto pari a 36 mesi, di dottori di ricerca con titolo conseguito da non più di quattro anni, da indirizzare alla mobilità internazionale (con un periodo da 6 a 15 mesi da trascorrere all’estero). La Linea 2, attrazione dei ricercatori, punta a sostenere la contrattualizzazione, con durata del contratto pari a 36 mesi, di giovani dottori di ricerca, che operano attualmente fuori dalle regioni obiettivo del Pon 2014-2020, con un titolo conseguito da non più di otto anni e che abbiano già avuto un’esperienza almeno biennale presso altri atenei/enti di ricerca/imprese con sede operativa all’estero.
Le domande dovranno essere presentate tramite i servizi dello sportello telematico (http://aim.cineca.it), a partire dalle ore 15 del 23 aprile 2018 fino alle ore 15 del 31 maggio 2018, sulla base della modulistica presente sul sito Miur.

SCARICA IL BANDO
http://www.miur.gov.it/web/guest/-/pon-ricerca-e-innovazione-2014-2020-pubblicato-l-avviso-attrazione-e-mobilita-dei-ricercatori