Moccia, tour in Europa col camper per insegnare a cucinare la pasta

37
In foto Antonino Moccia

Come si cucina la pasta a regola d’arte? Pe noi italiani è scontata la prima regola, al dente, ma poi? E come si condiscono i formati più originali, quali ad esempio, la Caccavella, il taglio più grande del mondo che equivale a una porzione? Antonino Moccia, responsabile controllo qualità dell’azienda di famiglia di Gragnano, risponderà a questi quesiti in un tour europeo che partira’ alla fine di gennaio. Proprio dalla città ai piedi del Vesuvio che vanta la tradizione più antica di pastifici partirà un camper brandizzato, attrezzato con una cucina professionale e munito di schermi esterni per consentire la visione di tutto ciò che accade ai fornelli. La prima tappa del tour sarà Roma, dove il camper stazionerà in Via Cola di Rienzo, nel cuore del quartiere Prati, all’altezza della famosa gastronomia Castroni. Grazie all’iniziativa promossa dalla Fabbrica della Pasta sarà possibile partecipare alle lezioni gratuite e aperte a chiunque vorrà apprendere ricette e know-how. Per iscriversi, sarà necessario inviare una richiesta alla mail: relazioniesterne@lafabbricadellapasta.it Le lezioni avranno una durata di un’ora circa e vedranno le tre cuoche di Badalu – Insieme in cucina (Barbara, Daniela e Lucia) svelare tutti i segreti per la realizzazione di un piatto di pasta da 10 e lode. Alle lezioni, di volta in volta, saranno invitati anche gli studenti degli ultimi anni degli istituti dell’alberghieri del posto. Dopo l’esordio romano, il tour proseguirà con tappe a Montecarlo, Parigi, Berlino, Stoccarda e in tante altre città europee.