Moda, Spring is Woman: successo per il charity gala di Maridì Communication

74

Grande successo per la nuova edizione di Spring is Woman, il charity gala promosso da Maridì Communication a favore della Fondazione Santobono Pausilipon, svoltasi il 3 maggio sera nella splendida cornice di Villa Domi, Napoli.
“L’edizione di quest’anno – ha spiegato Flavia Matrisciano, direttrice generale della Fondazione – mira a raccogliere proventi per sostenere il progetto atto a migliorare le sale di accoglienza delle mamme dei piccoli pazienti, affetti da gravi patologie, pertanto sottoposti a cure complesse come la chemioterapia. Pertanto, ringraziamo Maridì Vicedomini che ancora una volta si prodiga per promuovere la nostra mission e la dottoressa Marizia Rubino di Caffè Kamo, che generosamente donerà una mini bag di juta corredata di cialde Caffè Kamo, a tutti gli ospiti che compiranno un atto di liberalità presso il nostro desk”.
Testimonial della serata che ha visto la partecipazione di 600 selezionati invitati Katia Mironova, modella e attrice, laureata all’Università di Minsk in Letteratura inglese e lingue straniere ed approdata, dopo un’ottima preparazione artistica conseguita presso le scuole di recitazione a Londra, Roma, Milano al grande ed al piccolo schermo con ruoli che evidenziano il suo innato talento artistico, come quello di Cinetica nell’ultimo film di Gabriele Salvatores “Il ragazzo invisibile: Seconda generazione” e quello di Irina ne “Il Vegetale 3zero2″ The Walt Disney Company Italia, regia Gennaro Nunziante, entrambi usciti nelle sale italiane lo scorso gennaio. Accanto a lei, come special guest, gli attori Ernesto Mahieux ed Anna Capasso, appena reduci da un prestigioso riconoscimento per il film “Gramigna”, nell’ultima edizione del Festival dei Tulipani di Seta Nera, svoltosi lo scorso week end come di rito nella capitale e la sempre spumeggiante show woman Lucia Cassini.
Ad accogliere gli ospiti, nel parco di Villa Domi, fleurs vivant della Dance Company a giugno protagonista di un gran gala per celebrare i suoi 30 anni di attività che, come ouverture della serata ha messo in scena una performance di danza tratta dalla fiaba “La Bella e la Bestia” quale tributo ai piccoli pazienti del noto plesso ospedaliero pediatrico.
La serata si è articolata in più momenti: ampio spazio dedicato alla moda, con in passerella una preview applauditissima di “Eles Couture in White”, la new collection sartoriale di Eles Couture, preziosa nei ricami e nei tessuti, dedicata al magico mondo del Wedding, celebrato per l’occasione anche dal noto brand Confetti Maxtris accanto alle creative e raffinate proposte by Bonbon Flower di Barbara Coscetta, affermata event planner ed ai “pacchetti sposa”, presentati da Giorgia Bertoni D’Aniello, vulcanica titolare di “Claia”, rinomato Beauty Center del Vomero, che ha illustrato anche il programma “Claia Summer”, costituito da una serie di trattamenti ideale per arrivare in piena forma all’Estate. Ed ancora, per il fashion, in passerella, molto apprezzati gli outfit “Spring Summer 2018” de “Il Bello delle Donne”, la rinomata boutique di via Scarlatti al Vomero di Loredana Gaeta, dal beach wear alla gran sera, destinati ad una donna di ogni età che ama essere a la page in tutti i momenti della giornata.
Particolarmente ammirata la capsule Autunno Inverno 2018 /19 della Pellicceria Alfurs Langella, brillantemente rappresentata da Alberto, Marilena, Tonia Langella, un brand leader nel settore, noto per la qualità delle pelli e la lavorazione accurata ed innovativa atta a realizzare capi pregiati ed esclusivi, che ha proposto capi preziosi dai colori brillanti come il celeste pallido ed il viola. Presente anche il Food & Beverage con Caffè Kamo che, presso la sua coffee station, ha offetro una degustazione delle nuove miscele della linea cialde per un’esperienza sensoriale unica . Ed ancora, la “Spring surprice”, il bouquet di fiori di pizza realizzato da Linda Gallifuoco “Artist pizzaiola” by “Da Pasqualino” la storica ditta nel segmento “pizza” del Borgo Loreto di Napoli, brillantemente rappresentata dalla famiglia Gallifuoco, il maestro Giovanni Gallifuoco con la moglie Annamaria Mazzotta, le figlie Lella istruttrice Upter, per ben 3 volte campionessa mondiale di pizza fritta, Linda, Angela, Rosa e la signora Giovanna Mazzotta e la degustazione dei prodotti artigianali caseari de “La Malvizza”, un’azienda agricola di eccellenza del territorio avellinese. Ampio risalto anche al campo medico-scientifico, grazie alla partenrship con Otofarma SPA, costruttore per eccellenza, impegnato nella realizzazione, made in Italy, di protesi acustiche miniaturizzate digitali che, nella persona del suo AD Giovanna Incarnato Bartolomucci, ha brillantemente illustrato gli strumenti più innovativi idonei ad arginare l’handicap della sordità e la politica di mercato dell’azienda che mira ad offrire prodotti qualitativamente top ai propri clienti, calibrando in maniera magistrale i relativi prezzi di vendita.
A seguire dinner buffet di ispirazione mediterranea con l’accurata supervisione di Mimmo Contessa, patron di Villa Domi . Dulcis in fundo, il taglio di una maxi torta augurale realizzata in maniera artigianale dal maestro Bruno dell’Antica Pasticceria Vitale e fiumi di champagne.

Moda, Spring is Woman: successo per il charity gala di Maridì Communication