Modric sotto accusa

48

Osijek, 3 mar. (AdnKronos/Dpa) – Il calciatore del Real Madrid Luka Modric è stato accusato in Croazia di aver fornito false testimonianze nel contesto di un processo giudiziario nel suo paese. La procura di Osijek, 280 chilometri a est di Zagabria, accusa il 32enne centrocampista di aver mentito in tribunale contro l’ex allenatore della Dinamo Zagabria Zdravko Mamic e altri tre funzionari. I dirigenti sono stati condannati per appropriazione indebita di almeno 130 milioni di Kuna (circa 19 milioni di dollari) in trasferimenti di giocatori, così come per l’evasione fiscale.

Durante il processo, che si è tenuto a maggio 2017, Modric ha cambiato la sua dichiarazione originale sul suo trasferimento dalla Dinamo Zagabria al Tottenham nel 2008 ed ha sostenuto di essere confuso e di non riuscire a ricordare esattamente come fosse andata la questione. La testimonianza è stata quindi elogiata da Mamic. “È la cosa più onesta che sia mai stata fatta”, ha detto il magnate croato.

Modric ha già respinto i sospetti di falsa testimonianza in passato ed ha assicurato che la sua coscienza è pulita. Se condannato, il giocatore del Real Madrid potrebbe affrontare una sanzione da sei mesi a cinque anni di carcere. Il croato, giocatore chiave del Real Madrid, deve affrontare anche problemi legali in Spagna, dove è indagato per evasione fiscale.

La federcalcio croata (HNS) ha sostenuto il capitano della sua nazionale. L’HNS ha detto che è con Modric, e che va “applicata sempre la presunzione di innocenza fino a prova contraria”. La Federazione ha anche annunciato di essere convinta dell’esattezza della sua testimonianza dinanzi al tribunale e che dimostrerà la sua innocenza. L’HNS ha inoltre detto che si aspetta che Modrid garantisca che il caso non influisca su di lui o sulla squadra, in modo da non avere un impatto negativo sulle prestazioni della Croazia nella Coppa del Mondo 2018.