Il Molise lancia “SelectUsa” alla presenza della console Countryman

18
In foto la presentazione del progetto

Intraprendere o rafforzare il proprio business negli Stati Uniti, questo il tema principale del workshop “SelectUSA”. Nella sala del Parlamentino di Palazzo Vitale a Campobasso, si è tenuto l’importante seminario, al quale hanno partecipato tantissime aziende molisane interessate ad investire negli Usa. Insieme al presidente della Regione Molise
Donato Toma, sono intervenuti il console generale degli Stati Uniti d’America a Napoli Mary Ellen Counrtyman, l’assessore regionale alle Attività produttive Vincenzo Cotugno, il console americano per gli Affari politici ed economici Patrick C. Horne, il funzionario dell’Ufficio economico-commerciale del Consolato Joshua Lawrence, il responsabile di American Chamber of Commerce Molise e Abruzzo Lorenzo La Civita e il presidente della Camera di Commercio del Molise Paolo Spina. Inoltre, alla sala gremita sono state raccontate importanti testimonianze di imprenditori del territorio che già hanno investito negli Usa. A parlare della loro esperienza Rossella Ferro, direttrice marketing La Molisana, Francesco Travaglini, titolare dell’azienda agricola Parco dei Buoi, e Luigi Di Majo Norante, fondatore della nota casa vinicola.“Il Molise è un posto di grande bellezza e cultura ma è anche un posto di lavoro e innovazione. – ha detto il console Mary Ellen Countryman
– Molte ditte americane hanno scelto questa regione per fare investimenti. Ringrazio il presidente Toma per la sua ospitalità e per il suo contributo nell’organizzazione di questo evento”. Il convegno, dunque, è stata una grande opportunità per tutti quegli imprenditori interessati a entrare nel mercato americano, con la speranza che anche gli Stati Uniti mostrino interesse per la nostra regione, in particolare per quanto riguarda il turismo.
“Il Molise è una terra dotata di eccellenze, – ha commentato l’assessore Cotugno – non solo in termini di prodotti, ma anche in termini di relazioni e di rapporti umani. La forte spinta all’internazionalizzazione delle imprese, che questo Governo regionale ha inteso promuovere fin dal suo insediamento, sta dando i suoi frutti, con l’auspicio di risultati importanti nel medio e lungo periodo. Nel salutare il Console Countryman, ho chiarito che il nostro interesse non punta solamente a promuovere l’export dei prodotti molisani, ma anche a favorire investimenti in Molise da parte di quegli imprenditori di origine molisana che hanno creato negli Usa imprese di successo”.