Monchi: “Mahrez? Roma non può dipendere da un giocatore”

42

Roma, 3 ago. (AdnKronos) – “L’attaccante esterno? La situazione per Mahrez non è cambiata per niente rispetto all’ultima conferenza di Moreno. Mi piacerebbe fare due riflessioni: per prima cosa, una squadra come la Roma, che ha giocatori come Pellegrini, Strootman, Nainggolan, Dzeko, Fazio, Kolarov e così via, non può pensare che il suo rendimento dipenda dall’arrivo di uno o di un altro esterno destro. La garanzia del rendimento è la squadra intera che abbiamo. Seconda riflessione, non so se sarà Mahrez o un altro giocatore, quello che arriverà sarà importante e apporterà qualità ad una squadra già magnifica”. Il ds della Roma, Monchi, risponde così alla domanda sulla situazione riguardo l’esterno alto a destra e in particolare sulla trattativa per il giocatore del Leicester Mahrez, durante la presentazione di Lorenzo Pellegrini.

Il direttore sportivo giallorosso ha anche parlato delle sensazioni avute delle tre partite giocate in America. “Sensazioni buone. Ritengo che siamo sulla strada giusta. Ci sono delle cose da migliorare ma abbiamo affrontato tre squadre importanti come Psg, Tottenham e Juve, squadre che hanno mantenuto la loro struttura mentre noi abbiamo cambiato, con un nuovo tecnico, e ci siamo rinnovati, tuttavia siamo riusciti a giocare alla pari ed è motivo di soddisfazione”.

Non potevano mancare parole di stima per il neo arrivato, Lorenzo Pellegrini. “Uno dei miei obiettivi quando sono arrivato a Roma era quello di riportare Lorenzo a casa, a Roma. Sono molto contento che abbiamo preso uno dei giocatori dal potenziale migliore a livello del presente e futuro del calcio italiano, pertanto per noi è motivo di grossa soddisfazione. Cosa può dare tatticamente e tecnicamente? Credo che possa darci molto. E’ un calciatore maturo, aveva già una maturità che al Sassuolo è aumentata. Penso possa darci sostanza, spicca in tutti i sensi e sotto tutti i punti di vista. Ottimo acquisto per la squadra”, ha aggiunto Monchi.

Monchi svela poi che non per forza si sta cercando un esterno mancino. “Più che il piede, che preferiamo sia mancino, ci interessa il profilo del giocatore. Per come gioca il mister vogliamo un giocatore che non giochi solo sulla linea laterale, ma che si accentri. Serve un mancino perché viene più naturale ai mancini accentrarsi, ma potrebbe essere anche un esterno che sia destro ma che abbia questa tendenza”, ha poi spiegato Monchi che ha poi parlato del rinnovo di contratto di Manolas. “Ho parlato con lui e gli ho trasmesso la nostra idea, che non dico pubblicamente. I tempi li detterà il club, lui ha totale fiducia nella società ed il club ha già dimostrato con Daniele, con Kevin e con Radja di meritarla questa fiducia. Si parte da una fiducia reciproca”.