Mondiali, ora il big match è Francia-Argentina

44

di Diego Pantani

L’Argentina sfodera nell’ultima gara del girone una partita di livello e supera la Nigeria negli ultimi minuti, conquistando così il passaggio agli ottavi di finale. Si sblocca finalmente Messi che al 14’pt, su passaggio di Banega, stoppa il pallone con il destro, il suo piede meno preferito, e realizza un gran gol. Messi ha subito l’opportunità di raddoppiare al 33’pt ma, sul suo calcio di punizione interviene il portiere nigeriano Ozoho, che manda la sfera sul palo. Al 49’st però, l’arbitro turco Cakir vede un fallo di Mascherano in area che abbraccia Balogun e concede il calcio di rigore; Moses dagli undici metri non sbaglia. Al 75’st la Nigeria potrebbe anche portarsi in vantaggio, ma il tiro di Ighalo termina fuori. All77’st altro episodio dubbio nell’area di rigore argentina, con Rojo che prima colpisce il pallone con la testa e poi con il braccio, l’arbitro, con l’ausilio della var, fa continuare il gioco. Al 80’st, Higuain piuttosto in ombra fino a quel momento, si mangia un gol piuttosto semplice ma, a cinque minuti dal termine, arriva il gol vittoria che salva l’Argentina: cross dalla destra di Mercado, e Rojo che anticipa tutti buttando il pallone in rete, facendo esplodere di gioia il popolo argentino. Ora gli ottavi non son più una chimera. Nell’altra partita la Croazia non fa sconti battendo 2-1 l’Islanda grazie alle reti di Badej e Perisic, e negli ottavi sfiderà la seconda del girone C, ossia la Danimarca, che ha pareggiato 0-0 con la Francia.