Montecarlo Film Festival della Commedia, ospiti anche i diplomatici italiani

29
In foto Cristiano Gallo, ambasciatore d'Italia nel Principato di Monaco

Torna nel Principato, dal 4 al 9 marzo, il Monte-Carlo Film Festival della Commedia, giunto alla 16ª edizione e il cui quartier Generale organizzato anche dall’Ambasciata monegasca di cui S.E. Cristiano Gallo, sarà il Grimaldi Forum. A presiedere la giuria l’eclettico regista e attore serbo Emir Kusturica, insieme a Sandra Milo, icona indiscussa del cinema degli anni ’60, istrionica musa di Federico Fellini. In giuria anche l’attrice francese Mathilda May, premio César per il film “Il Grido del gufo”, ed Edoardo Leo, attore, sceneggiatore e regista italiano. Nove le pellicole in concorso e tre fuori concorso. Ad aprire il festival, lunedì 4, il film francese “Rebelles”, regia di Allan Mauduit con Cécile de France, Yolande Moreau, Audrey Lamy. Martedì 5, in anteprima mondiale, il film “Le Mystere D’Henri Pick” (ore 11), diretto da Rémi Bezançon, con Fabrice Luchini, Camille Cottin, Alice Isaaz. Lo stesso giorno, alle 15:30, il terzo film in competizione: “The story of a summer love” (Romania/Bulgaria) regia di Paul Negoescu, è la movimentata storia sentimentale tra Petru, professore di matematica al Politecnico e Irina. In serata la proiezione della commedia: “Emma Peeters” (Belgio/Canada) regia di Nicole Palo, con Fabrice Adde, Monia Chokri, racconta di Emma, un’attrice fallita che, mentre si prepara al suicidio, incontra Alex, impiegato in un’agenzia di pompe funebri, che si rivelerà un sostegno inaspettato. Il terzo giorno del festival, mercoledì 6, si apre con il film statunitense “Juliet Naked”, diretto da Jesse Peretz, con Rose Byrne, Ethan Hawke, Chris O’Dowd. Nel pomeriggio di mercoledì è la volta del film “Bad Poems” (Francia/Ungheria) regia di Gábor Reisz, dove il protagonista è il trentatreenne Tama?s che, dopo essere stato lasciato a Parigi dalla fidanzata Anna, ritorna a Budapest con il cuore spezzato e rifletterà con ironia e umorismo sul suo comportamento tra passato e presente. La sera del 6 arriva “Super Lopez” (Spagna) diretto da Javier Ruiz Caldera, dove il protagonista è un uomo apparentemente normale ma dai super poteri, portatore di un segreto vitale che potrebbe salvare il pianeta. Giovedì 7 marzo giornata particolarmente ricca, con gli ultimi due film in concorso e due fuori concorso. Il primo, alle 11, è “Tel Aviv on Fire” (Lussemburgo, Francia, Israele, Belgio) regia di Sameh Zoabi, un tuffo ironico nel mondo delle soap opera. Alle 15:30, ultima pellicola in competizione: “An unespected love” (Argentina/Spagna) regia di Juan Vera, con Ricardo Darin, Mercedes Morán. Il film racconta la storia di una coppia che, dopo 25 anni di matrimonio, è in crisi. Questo li spinge alla separazione e a porsi delle domande riguardo l’amore, il desiderio e lo scorrere del tempo. Nella serata di giovedì, alle 18:30, fuori concorso, il film “Salvatrice” (Italia) regia di Giorgia Würth, con Sandra Milo e Giorgia Würth: è il ritratto di una donna che tutti credono di conoscere ma che in pochi hanno capito davvero: Sandra Milo. Alle 19:45 il secondo film fuori concorso “King of thieves” (Inghilterra) diretto da James Marsh, con Charlie Cox, Michael Caine, Michael Gambon e che racconta l’avventura di un gruppo di anziani truffatori che realizza una delle più grosse rapine della storia nel centro di Londra. A chiusura di questa edizione del Festival della Commedia, l’8 marzo alle 20:15, il film italiano (fuori concorso) “L’uomo che comprò la luna” diretto da Paolo Zucca, protagonisti Jacopo Cullin, Stefano Fresi, Francesco Pannofino e Benito Urgu, una storia di spie davvero inusuali, dagli accenti dialettali tra il sardo e il milanese. Al termine della kermesse, sabato 9 Marzo, alle ore 19:00 nella sala Prince Pierre del Grimaldi Forum, si terrà la cerimonia di premiazione del Festival. Per assistere alle proiezioni basta procurarsi gli inviti (gratuiti) all’ufficio del turismo di Montecarlo.