“Morera”, sistema satellitare Thales per il risparmio dell’acqua in agricoltura

100

Risparmiare un quarto dell’acqua necessaria per alimentare le coltivazioni intensive grazie a sistemi di intelligenza artificiale che combinano dati acquisiti da satellite. A metterli a punto, attraverso il progetto Morera (il sistema per il Monitoraggio dell’irrigazione efficiente e la resa agricola), Thales Alenia Space, joint venture Thales (67%) e Leonardo (33%). Il progetto, che ha sede in Spagna, e’ un’iniziativa pionieristica nel settore che consentira’ l’elaborazione di raccomandazioni di irrigazione personalizzate per ogni appezzamento, con una riduzione del consumo idrico per le colture fino al 25% grazie all’intelligenza artificiale e ai dati delle immagini satellitari, che andranno a integrare i dati forniti da strumenti dedicati e da fonti multiple (Copernicus, l’agenzia di meteorologia spagnola AEMET, ecc.) e a sviluppare una nuova generazione di strumenti di telerilevamento spaziali miniaturizzati e compatti. Proponendo un sistema modulare che integra raccomandazioni di irrigazione dosata e previsioni di rendimento per ottimizzare la produttivita’, MORERA, che verra’ lanciato nel 2023, risponde alle sfide poste dal programma “Missioni scientifiche e di innovazione” con le quali il Centro spagnolo per lo Sviluppo Industriale e Tecnologico (CDTI) ricerca soluzioni ai problemi ad alto impatto sulla societa’, attraverso tecnologie innovative. Lo scopo di questo progetto e’ di contribuire allo sviluppo di cinque missioni, identificate in base alla loro grande rilevanza per le sfide future del Paese e in linea con alcuni degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile proposti dalle Nazioni Unite nell’Agenda 2030.