Morta Emanuela Alaimo che denunciò il pizzo, “Una combattente”

49

Palermo, 27 dic. (Adnkronos) – E’ morta Emanuela Alaimo, la titolare del bar del Bivio a Palermo, volto noto della lotta all’usura e all’estorsione. Per Luigi Cuomo di Sos Impresa nazionale, presidente di “Sos Impresa”, associazione della quale faceva parte anche Alaimo, la sua storia è “quella di una combattente che non si è mai arresa e non ha mai indietreggiato di fronte agli ostacoli e le avversità che ha subito nella sua lunga e tormentata storia di vittima di usura in cerca di giustizia e di riscatto”. “Pensare ad Emanuela Alaimo vuol dire pensare a una guerriera, una donna che sino all’ultimo ha combattuto non solo per i suoi diritti ma anche e soprattutto per quelli di chi, come lei, é rimasto vittima dell’usura e dell’estorsione”, dice Cuomo.