Morte Benedetto XVI, nessun conclave per eleggere il sostituto

525
In foto Papa Bendetto XVI

Dopo la morte di Jospeh Ratzinger, Benedetto XVI, non ci sarà alcun conclave per l’elezione di un nuovo papa. Questo perché nel mese di febbraio del 2013 il pontefice appena deceduto decide di dimettersi e, alle elezioni successive, i cardinali scelgono Jorge Mario Bergoglio, l’attuale regnante con il nome di Francesco.

Un conservatore venuto dalla Germania
Benedetto XVI è il 265mo papa della Chiesa cattolica. Regna dal 19 aprile 2005 al 28 febbraio 2013. L’11 febbraio 2013 annuncia in latino la rinuncia al ministero petrino, sorprendendo il mondo intero. Ratzinger è il primo papa in epoca moderna ad aver lasciato il pontificato. Nella storia della Chiesa altri sette pontefici lo hanno fatto: si tratta di Clemente I, Ponziano, Silverio, Benedetto IX, Gregorio VI, Celestino V e Gregorio XII. Ratzinger nasce in Germania a Marktl am Inn, il 16 aprile del 1927 in una famiglia dalle condizioni economiche modeste: il padre è gendarme, la madre cuoca. Cresciuto nella cittadina di Traunstein ai confini con l’Austria, subisce gli orrori della guerra, che sente sempre più confliggere con la sua formazione cattolica. Per un breve periodo, poco prima della fine del conflitto mondiale viene arruolato nei servizi ausiliari.