Morto Pietrangelo Gregorio: sua la prima tv via cavo in Italia. Nel 1966 lanciò TeleNapoli

21
Pietrangelo Gregorio

E’ morto a 90 anni l’ingegner Pietrangelo Gregorio, considerato l’inventore della prima televisione libera italiana: la sua Telediffusione-TeleNapoli iniziò le trasmissioni il 24 dicembre 1966 per circa 180 bar e locali pubblici collegati. Nove anni dopo, TeleNapoli contava sei studi televisivi, 150 dipendenti e 15 giornalisti, con decine di migliaia di utenti privati raggiunti in città dalle trasmissioni via cavo. Nel 1976, dopo la liberalizzazione dell’etere, Gregorio fu tra i fondatori di Canale 21, altra storica emittente televisiva. Volto noto e amato dal pubblico napoletano, ha condotto per oltre mille puntate una trasmissione aperta alle telefonate dei cittadini, Filo diretto. Inventore e detentore di vari brevetti nel settore delle telecomunicazioni, nel settembre scorso aveva ricevuto dal sindaco Luigi de Magistris la medaglia della città in occasione dei suoi 90 anni. Lo stesso de Magistris oggi ne ricorda, in un messaggio di cordoglio, “il tratto gentile, la splendida carriera e la luminosa creatività”.