Mostre, al via a Cava de Tirreni la Biennale del Tirreno

63

Workshop d’artista, incontri letterari e spettacoli teatrali e musicali ed un percorso eno-gastronomico che delizierà il palato. Al via domani primo giugno, nel complesso monumentale di San Giovanni Battista, a corso Umberto I 167 a Cava de Tirreni (Salerno), l’esposizione internazionale d’arte contemporanea “Biennale del Tirreno”. Il vernissage si terrà alle 19. Madrina d’eccezione sarà Marisa Laurito. Al suo fianco interverranno la presidentessa di ArtetrA Veronica Nicoli, il presidente di Prince Group Srl Armando Principe, il vicesindaco di Cava de Tirreni Enrico Polichetti ed il presidente del Consiglio comunale di Cava Lorena Iuliano. Seguirà un cocktail di benvenuto. In mostra ci saranno le opere di oltre centocinquanta artisti provenienti da tutto il mondo, selezionati su millecinquecento candidature, che offriranno un giusto tributo, con la loro arte, all’amore ed alla solidarietà. Nove le sezioni in concorso: pittura, disegno, scultura e installazioni, arte fotografica, arte ceramica, video arte e cortometraggi, performance art, arte virtuale, grafica digitale. Filo conduttore della rassegna sarà il tema dell’amore e della solidarietà: un omaggio che gli organizzatori hanno voluto tributare al coraggio della cavese Mamma Lucia che, alla fine del secondo conflitto mondiale, si adoperò per garantire dignitosa sepoltura ai soldati tedeschi. E, per questo, la Biennale del Tirreno sarà anche l’occasione per promuovere un’iniziativa filantropica che ha come protagonista “Trenta Ore per la vita”, la onlus che ha come testimonial la conduttrice Tv Lorella Cuccarini. Nel corso della rassegna si terrà un’asta di beneficenza, il cui ricavato sarà devoluto alla onlus.