Mostre: intesa Sicilia-Campania, nel 2019 Thalassa a Napoli

53

La mostra Thalassa sull’archeologia subacquea verrà inaugurata a Napoli il 25 settembre 2019. La data è stata resa nota durante l’incontro a Palermo – a Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana – tra l’assessore dei Beni culturali Sebastiano Tusa, il direttore del Museo archeologico nazionale di Napoli – Mann Paolo Giulierini e il direttore della Fondazione Federico II Patrizia Monterosso. All’incontro ha partecipato Salvatore Agizza di Teichos, società che curerà l’iniziativa in Campania. Grazie a un’intesa tra l’assessorato e il Mann e la collaborazione tra Museo di Napoli e Soprintendenza, la mostra verrà allestita nel Salone della Meridiana del Museo di Napoli. Il progetto coinvolge anche la Teichos di Napoli, il Parco archeologico dei Campi Flegrei. “La Sicilia e la Campania – dice l’assessore dei Beni culturali è Sebastiano Tusa – sono legate da un percorso storico comune. Questa Mostra sarà l’occasione per presentare al grande pubblico ciò che di meglio è stato rinvenuto e studiato nel Sud Italia”. “Questo accordo – dice Palo Giulierini, direttore del Mann – apre nuovi scenari verso una proiezione di lungo termine. Abbiamo già avviato interlocuzioni con l’assessore e con il direttore della Federico II per un prossimo evento sul mondo bizantino e normanno in Campania e in Sicilia”. La prima tappa degli eventi collaterali che porteranno alla mostra è a dicembre con l’inaugurazione al Museo dei Campi Flegrei della sezione fotografica e multimediale dedicata ai pionieri dell’archeologia subacquea. Un percorso che proietterà i visitatori in un ambiente virtuale subacqueo.