Mozambico, Eni avvia assemblaggio dello scafo Coral: varo nel 2020 e produzione nel 2022

37

Eni ha avviato i lavori di assemblaggio dello scafo dell’unità Coral Sul Flng, l’impianto galleggiante di trattamento e liquefazione del gas che, nell’ambito del progetto Coral South, permetterà l’inizio della produzione delle ingenti risorse scoperte da Eni in Mozambico, pari a 450 miliardi di metri cubi in posto per il solo giacimento Coral. Il varo dello scafo, riferisce Eni in un comunicato, è previsto nel 2020, in linea con il piano di avvio della produzione nel 2022. Coral Sul Flng avrà una capacità di liquefazione del gas di 3,4 milioni di tonnellate all’anno e sarà il primo Flng (piattaforma galleggiante per l’estrazione, lo stoccaggio e il trasporto di gas naturale liquefatto) posizionato in acque profonde del continente africano. Lunga 432 metri e larga 66, Coral Sul Flng avrà un peso totale di circa 220 mila tonnellate; il modulo alloggi di otto piani potrà ospitare fino a 350 persone. Sarà ancorata a circa 2 mila metri di profondità, con l’ausilio di 20 linee di ormeggio dal peso complessivo di 9 mila tonnellate.