Msc presenta il progetto per un nuovo terminal crociere a Barcellona

92

La compagnia armatoriale della famiglia Aponte sta realizzando un’importante operazione a Barcellona, in Spagna. Il gruppo campano ha fatto richiesta di realizzazione di un nuovo terminal crocieristico presentando, nei giorni scorsi, tutta la documentazione di legge alla locale Autorità Portuale. L’approdo dovrebbe realizzarsi sul molo Adossat su progetto dell’architetto catalano Ricardo Bofill, il quale ha realizzato tra le altre cose il Pala Crociere e la Torre Orsero di Savona, l’aeroporto e la Rambla de Mar di Barcellona. Tempo di realizzazione quattro anni con una concessione di trent’anni. Il terminal servirebbe il traffico di home port, quello dei crocieristi che iniziano e finiscono la vacanza nello stesso porto (questa quota ha Barcellona è attualmente del 58%). Lo scalo è il primo porto crocieristico d’Europa con 2,6 milioni di passeggeri movimentati l’anno scorso, una cifra che mantiene stabile da circa otto anni. È il quarto nel mondo dopo i tre grandi porti della Florida: Miami, Everglades e Tampa. Ha sei terminal crocieristici e un settimo in costruzione. È in oltre uno dei pochi porti del Mediterraneo attrezzato con infrastrutture complete per lo stoccaggio e il rifornimento di gas naturale liquefatto.