Multiversity (UniPegaso) cede il 50% delle quote a Cvc Capital Partners. Ma Iervolino resta al timone

170
In foto Danilo Iervolino, presidente dell’Università Telematica Pegaso
Il Fondo di private equity Cvc Capital Partners, attraverso il controllato Cvc VII, ha raggiunto un accordo per l’acquisizione del 50% di Multiversity, società proprietaria di Università Telematica Pegaso e di Università Mercatorum. Il fondatore di Multiversity e Pegaso, Danilo Iervolino, manterrà il restante 50% dell’azienda e ne rimarrà al timone nel ruolo di presidente e amministratore delegato. Nell’operazione Cvc è stata assistita da Bain & Company e PwC Advisory mentre Multiversity è stata affiancata da EY Advisory–M&A e da LA L&D Advisors Group. Fondata nel 2006, Università Telematica Pegaso, ricorda un comunicato, “è il più grande ateneo online in Italia, con più di 70 sedi di esame e una base di circa 40mila studenti universitari e 40mila post-laurea, serviti attraverso una piattaforma digitale proprietaria”. Cvc, sottolinea il managing director Andrea Ferrante, nel settore dell’istruzione ha già acquisito Universidad Alfonso X el Sabio, la principale università privata in Spagna. Multiversity costituisce un’eccezione nel panorama del private equity in Italia: la sede a Napoli, infatti, ne fa uno dei pochissimi deal, soprattutto nella fascia medio-grande, che riguardano aziende centro-meridionali. I termini finanziari, riferisce Financecommunity, della transazione non sono stati resi noti.