Multiversity (UniPegaso) cede il 50% delle quote a Cvc Capital Partners. Ma Iervolino resta al timone

631
In foto Danilo Iervolino, presidente dell’Università Telematica Pegaso e di Multiversity
Il Fondo di private equity Cvc Capital Partners, attraverso il controllato Cvc VII, ha raggiunto un accordo per l’acquisizione del 50% di Multiversity, società proprietaria di Università Telematica Pegaso e di Università Mercatorum. Il fondatore di Multiversity e Pegaso, Danilo Iervolino, manterrà il restante 50% dell’azienda e ne rimarrà al timone nel ruolo di presidente e amministratore delegato. Nell’operazione Cvc è stata assistita da Bain & Company e PwC Advisory mentre Multiversity è stata affiancata da EY Advisory–M&A e da LA L&D Advisors Group. Fondata nel 2006, Università Telematica Pegaso, ricorda un comunicato, “è il più grande ateneo online in Italia, con più di 70 sedi di esame e una base di circa 40mila studenti universitari e 40mila post-laurea, serviti attraverso una piattaforma digitale proprietaria”. Cvc, sottolinea il managing director Andrea Ferrante, nel settore dell’istruzione ha già acquisito Universidad Alfonso X el Sabio, la principale università privata in Spagna. Multiversity costituisce un’eccezione nel panorama del private equity in Italia: la sede a Napoli, infatti, ne fa uno dei pochissimi deal, soprattutto nella fascia medio-grande, che riguardano aziende centro-meridionali. I termini finanziari, riferisce Financecommunity, della transazione non sono stati resi noti.