Musei, a Capodimonte si celebra San Gennaro con “Arie di Festa”

131
(foto dal sito ufficiale Museo e Real Bosco di Capodimonte)

Domenica il Museo e Real Bosco di Capodimonte festeggerà San Gennaro, patrono di Napoli, con ‘arie di festa’ che risuoneranno dallo storico organo, da poco restaurato, e visite guidate alla Cappella ridecorata da Santiago Calatrava. Un’opera d’arte globale di un artista contemporaneo in una cappella del ‘700 che rilegge completamente lo spazio, dalle vetrate al soffitto decorato di stelle in porcellana, alle nicchie con disegni e installazioni in porcellana ispirate ai valori del Real Bosco di Capodimonte e nuovi arredi: le preziose sete di San Leucio come paramenti d’altare e vasi e candelabri in porcellana che Calatrava ha prodotto ad hoc per la cappella, realizzati durante i laboratori con gli studenti e i maestri artigiani dell’Istituto ad indirizzo raro Caselli – Real Fabbrica di Capodimonte. Opera dell’architetto e scenografo Ferdinando Sanfelice, la Chiesa fu costruita nel 1745 per volere di Carlo di Borbone, come recita la vecchia iscrizione di marmo che campeggia sulla facciata d’ingresso. destinata a parrocchia nel 1776 della “gente campereccia e dedita a lavori”. A questa rilettura in chiave contemporanea dello spazio sacro si aggiunge la musica come forma di spiritualità, con il restauro dell’antico organo “Giovanni e Pietro Petillo”, dal quale domenica 19 settembre risuoneranno le note di Mozart, Schubert e Bach. Esibizione musicale a cura di MusiCapodimonte: Vittorio Cataldi (organo), Annamaria Giannetti (voce soprano).