Musei del mare: a Napoli il Forum del Patrimonio Marittimo Mediterraneo

88
Napoli ospita per la prima volta il Forum del Patrimonio Marittimo Mediterraneo, appuntamento annuale che riunisce i direttori dei musei marittimi delle città che si affacciano sul Mare Nostrum. L’evento, alla 24esima edizione, è in programma giovedì 7 e venerdì 8 giugno al Museo del Mare di Via di Pozzuoli (Bagnoli), fondato nel 1992 come struttura specializzata all’interno dell’istituto nautico Duca degli Abruzzi. Nel corso della due giorni – che riunirà partecipanti provenienti da Italia, Francia, Croazia, Turchia e Spagna – si parlerà del nuovo ruolo assunto dai musei negli ultimi anni, sempre più visti come luoghi di conoscenza che mettono il visitatore al centro, e delle strategie per valorizzarli. “Il museo tradizionale, centrato essenzialmente sulla conservazione delle collezioni, con l’aiuto delle nuove tecnologie, può cambiare il proprio ruolo puntando al potenziamento dell’azione didattica e dando un più ampio spazio alle attività di sensibilizzazione e di formazione rivolte alle nuove generazioni – sostiene Antonio Mussari, direttore del Museo del Mare di Napoli –. Mettendo a punto innovative metodologie sostenibili di didattica museale, si può interpretare una funzione strategica in grado di riscoprire il territorio e di stimolare nuove sensibilità per l’identità e la bellezza delle sue risorse”. L’idea è quella di superare la concezione ‘proprietaria’ del patrimonio culturale, aprendo la strada anche a collaborazioni e stimoli provenienti dal basso; temi che saranno affrontanti nelle tre sezioni del Forum, in cui si guarderà ai musei come elementi propulsori della crescita culturale della società, al ruolo dei visitatori e del territorio, per la sperimentazione di nuove forme di cittadinanza culturale attiva. Dopo la riunione del comitato direttivo Ammm (Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo), il 6 giugno, il Forum prenderà il via nella mattinata del 7: Antonio Mussari aprirà i lavori alla presenza, tra gli altri, del dirigente scolastico dell’Itn Duca degli Abruzzi, Elvira Laura Romano, dell’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, e di Daniela Villani, assessore comunale con delega al mare. Il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Pietro Spirito, introdurrà invece la seconda giornata, che vedrà la presentazione di due best practices, quelle del Museo della Marineria di Cesenatico, raccontante da Davide Gnola, e dell’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva di Palermo, descritte da Cristina Alga. La chiusura sarà affidata alla presidente dell’Ammm, Maria Paola Profumo.
Pa.Ci.