Musei, un 2017 da record: verso quota 50 milioni di visitatori. In Campania crescono del 10,8%

68

Dopo “l’anno record” del 2016, con 45,5 milioni di visitatori e circa 175 milioni di euro si incassi, il 2017 conferma un trend di crescita “significativo” dei musei statali italiani: tra gennaio e settembre i visitatori sono cresciuti del 9,4%, mentre gli introiti sono aumentati del 13,5%. Tra le regioni più virtuose in termini di visitatori e di incassi ci sono la Liguria (rispettivamente +22,7% e +8,4%), la Puglia (+18,3% e +13,5%), il Veneto (+20% e +73,7%), il Friuli Venezia Giulia (+13,7% e +19,2%), la Toscana (+10,5% e +14,9%) e la Campania (+10,8% e +13,9%). A fornire i dati è il ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, in occasione dell’incontro con la stampa convocata alle Terme di Diocleziano, a Roma, per fare il punto sui risultati della riforma Franceschini. Per quanto riguarda i 30 musei resi autonomi, si è registrato un incremento del numero dei visitatori dell’11% e un aumento degli incassi del 14,5%. Secondo il Mibact, “questa tendenza fa prefigurare il possibile raggiungimento di un altro record per il 2017: 50 milioni di visitatori”. Numeri che per il ministro Franceschini “testimoniano una radicale inversione di tendenza dovuta alle importanti novità introdotte con il sistema museale nazionale”, tra cui le domeniche gratuite.

Guarda anche:
https://www.ildenaro.it/reggia-caserta-felicori-55-milioni-incassi-nel-2017/