Musica, Ariano Folkfestival 2018: in Irpinia il meglio della world music

36

Caraibi, Medio Oriente, ma anche tanto Mediterraneo e la vecchia Europa: la XXIII edizione dell’Ariano Folkfestival è un caleidoscopio di suoni e culture musicali che dal 15 al 19 agosto colorerà il borgo di Ariano Irpino. Tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, il festival non a caso si svolge in una terra di confine tra Campania, Puglia e Basilicata, che si apre ancora una volta ai migliori sound da tutto il mondo, scommettendo come sempre sulla qualità artistica. Dai Balcani arriva il 16 agosto l’energia e l’irriverenza dei Dubioza Kolektiv; dai Caraibi per l’unica data italiana domenica 19 agosto “la regina” Calypso Rose, oggi più che mai all’altezza del titolo, con il nuovo album “So Calypso!”. Portavoce e figura potente nella lotta per i diritti delle donne, con il suo precedente disco ha vinto il disco di platino in Francia e il prestigioso Victoires de la Musique (i Grammy Francesi). Con base a Londra ma in arrivo dalla Palestina, salgono sul palco il 17 agosto i 47 soul, formatisi in Giordania 5 anni fa con uno stile tra hip hop, elettronica, musica tradizionale e reggae. Suonano sintetizzatori, percussioni, e sono “semplicemente impressionanti dal vivo”, per usare le parole del The Guardian. In cartellone anche i Mauskovic Dance Band (Olanda), che danno il via alla manifestazione il 15 agosto con Dj Grissino, seguiti il 16 da Sanseverino & Lionel Suarez Quartet (Francia), Altin G n (Turchia), e i Dubioza Kolectiv (Bosnia). Il 17 agosto oltre i 47Soul (Palestina), ci sono i Soviet Supreme (Francia) e il dj set di Omar Emile (Francia). Il 18 arrivano gli Ifriqyya Electrique (Tunisia-Francia-Italia), mentre sul main stage salgono Lalala Napoli (Francia), Gentleman’s Dub Club (Uk) e Sol Pereyra & Dj Karim. A chiudere il festival il 19 agosto la regina Calypso Rose da Trinidad & Tobago, Bandabardò da Firenze, e i dj catalani Panko+Jordi da Barcellona, mentre la sera i riflettori sono sullo stile club di New York con Nickodemus e Nappy G.