Musica, Ariano Folkfestival: al via la XXIII edizione

44

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, fino al 19 agosto ad Ariano Irpino firmando la sua XXIII edizione. In questa terra di confine in provincia di Avellino posizionata tra Campania, Puglia e Basilicata, il festival si apre ancora una volta ai migliori suoni del mondo, scommettendo come sempre sulla qualità artistica e orgogliosa di presentare una line up ricercata e libera da logiche commerciali. “Siamo felici e orgogliosi di accogliere questo festival ricco di musica e tante altre attività collaterali che ne impreziosiscono il programma”: ha dichiarato questa mattina in conferenza stampa Domenico Gambacorta, sindaco di Ariano Irpino e Presidente della provincia di Avellino. “Ariano Folkfestival è una manifestazione, ormai storica, guidata da un’incredibile passione per la musica e per il proprio territorio, con l’obiettivo di far conoscere Ariano Irpino a un pubblico sempre più internazionale”. Gianfranco Cardinale, presidente dell’Associazione Red Sox, si è detto entusiasta dei traguardi raggiunti fino ad oggi e determinato nel proporre anche quest’anno un programma innovativo e coraggioso. “Questa edizione si caratterizza per un cartellone variegato e trasversale – ha sottolineato il direttore artistico Francesco Fodarella – con primizie nazionali di grande valore artistico. Penso agli Altın Gün, ai 47 Soul, e soprattutto a Calypso Rose, una ‘signorina’ di 78 anni che qui ad Ariano Irpino si esibisce per l’unica data italiana. Non vediamo l’ora di ospitarla come solo gli Irpini sanno fare”.