Musica, il flauto magico apre stagione lirica a Salerno

108

Il debutto, l’11 maggio, sarà affidato al capolavoro mozartiano ‘Il Flauto magico’. Sarà, poi, la volta de ‘La serva padrona’ di Pergolesi ma anche di capolavori di Donizetti, Rossini. E poi, Ezio Bosso, Richard Galliano, il duo Bahrami-Rea. Sarà tutto questa la Stagione lirica e di concerti del Teatro Verdi di Salerno presentata stamattina. “La nostra stagione lirica è un motivo di vanto della nostra comunità. La cosa che più ci gratifica è l’affetto del pubblico che generosamente con la sua presenza e la sua calorosa approvazione c’incoraggia ogni giorno a far sempre di più e meglio”, ha sottolineato il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli. Si comincia l’11, 13, 15 maggio in cui terrà a battesimo la stagione lirica il capolavoro mozartiano Il Flauto Magico. La regia è affidata a Mariano Baudin. Sul podio, a dirigere la compagine salernitana, la bacchetta estone di Andres Mustonen. Il 25, 26, 27 maggio, in scena La Serva padrona di Giovan Battista Pergolesi, il Maestro di Cappella di Domenico Cimarosa e Un Maestro e una Cantante di Lauro Rossi. Dopo la parentesi estiva il sipario del Lirico si riapre il 5, 7, 9 ottobre su Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti. La regia è affidata al gusto elegante di Renzo Giacchieri mentre Daniel Oren dialogherà con il golfo mistico. A dicembre il Teatro Verdi rende omaggio, nel 150/o anniversario dalla morte, a Gioachino Rossini e mette in scena il Barbiere di Siviglia. Firma la regia Michele Sorrentino Mangini. Chiude la stagione operistica 2018 (28, 29, 30 dicembre) Rigoletto. La regia sarà affidata a Riccardo Canessa, la bacchetta sarà di Daniel Oren. La Stagione di Concerti 2018 si apre il 18 Maggio con un duo strepitoso: Bahrami-Rea. Segue il 20 maggio, un appuntamento imperdibile con Vanessa Benelli Mosell. Chiude il mese di maggio il Concerto de Cavalieri che va in scena con Le quattro Stagioni di Antonio Vivaldi. Violino solista è Federico Guglielmo. Il 16 Ottobre sarà il momento del pianoforte di Yoav Levanon. Il 30 ottobre appuntamento con Ezio Bosso che dirigerà l’Orchestra salernitana. Il 6 Novembre un duetto d’eccezione: Romane Oren, pianoforte, e Giuseppe Gibboni, violino, testimoni, insieme a Yoav Levanon, della volontà di dare spazio a giovani e giovanissimi artisti. Il 26 novembre è il momento del Klassik Swing Italian Quartet. Il 30 novembre appuntamento con Richard Galliano e la sua strepitosa fisarmonica. Il 16 dicembre la stagione concertistica si congeda con l’Ensemble Voci Italiane. Durante le festività natalizie, due i consueti eventi: il Concerto di Natale e il Concerto di Capodanno. Mentre il 3, 4, 5, 6 gennaio (fuori abbonamento) va in scena il balletto Lo Schiaccianoci di Petr Ili? ?ajkovskij in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano.