Musica, Gigi D’Alessio lascia Siae per Soundreef

48
Gigi D’Alessio lascia la Siae e si affida a Soundreef per la raccolta dei suoi diritti d’autore. L’accordo è stato firmato oggi con l’ad di Soundreef, Davide D’Atri. D’Alessio, 20 milioni di dischi venduti in tutto il mondo e un repertorio di circa 750 brani, ha dato mandato a Soundreef di riscuotere i suoi proventi dal 1 gennaio 2017. “Mi ha convinto la trasparenza della rendicontazione al contrario di quella Siae che non è analitica”, spiega D’Alessio. “Sono certo che tanti altri mi seguiranno”.