Musica, “Partenope”: l’omaggio di Clementino alla città di Napoli

113

E’ uscito il video di “Partenope” (Sony Music Italy), il nuovo singolo di Clementino dedicato alla sua città. Il brano, uscito proprio il giorno del compleanno di Napoli e quello dello stesso rapper, è disponibile in streaming e digitale al link https://smi.lnk.to/Partenope. Il videoclip, diretto da Antonio Gerardo Risi per IRed, vuole raccontare Napoli attraverso la “sua gente”, attraverso gli occhi dei protagonisti di uno spettacolo che va in scena tutti i giorni da millenni: Partenope. Un mondo pulsante, fatto di umili lavoratori e lavoratrici, di artigiani ma anche di artisti che tramandano antiche tradizioni e che hanno scolpito, nel corso del tempo, la cultura partenopea.

“Partenope è un video stupendo che racconta la favola di Napoli – commenta Clementino – Ho l’onore di avere in questo video ospiti importantissimi, da Dries Mertens a Marco D’Amore, passando per Joseph Capriati, Vincenzo Salemme, Jorit, Cristiana Dell’Anna e molti altri. Sono contento di aver coinvolto alcune eccellenze napoletane e la cosa importante è che arrivi il significato di una Napoli che ha sempre combattuto e che ha mantenuto la sua umiltà negli anni. Una Napoli che, come diceva Pino Daniele, è piena di colori, ma purtroppo la gente vede solo il nero: noi, attraverso questo video, abbiamo voluto far vedere i suoi colori”. Nel video è presente anche la statua, al momento in argilla, di Maradona mentre indossa la maglia n° 10 del club partenopeo. La scultura – realizzata da Domenico Sepe – sarà successivamente usata come modello per la realizzazione della statua in bronzo, con l’intenzione di donarla alla città di Napoli.

Maccaro Clemente, classe 1982, in arte semplicemente Clementino, si avvicina al rap nel 1996 e si fa largo nella scena hip hop vincendo tutte le più importanti gare di freestyle italiane. Proprio dopo aver vinto il suo primo torneo nazionale di freestyle, Clementino si mette al lavoro per realizzare il suo primo album indipendente dal titolo “Napoli Manicomio” (2006) al quale segue “I.E.N.A.” (acronimo di “Io E Nessun Altro”, 2011). Dopo il progetto “Rapstar” con Fabri Fibra, firma un contratto discografico con una major e pubblica 4 album di grande successo. Grazie alla gavetta, a centinaia di live, ai dischi d’oro e milioni di stream, si ritaglia un ruolo importante prima nella scena partenopea e poi italiana, riuscendo a esportare anche la lingua napoletana nel rap in tutto il paese, con brani quali “La Luce”, “O’ Vient”, “Cos Cos Cos”, “Quando Sono Lontano” e “La Cosa Più Bella Che Ho”. Partecipa due volte al Festival di Sanremo: indimenticabile il Festival di Sanremo del 2016, dove il suo “Don Raffaé” di Fabrizio De Andrè riceve una standing ovation del Teatro Ariston e un premio De Andrè per l’interpretazione, consegnato direttamente da Dori Ghezzi. Clementino è decisamente un rapper, ma anche un attore e un intrattenitore di lungo corso e, dopo aver lavorato al cinema e in tv a fianco di grandi artisti come Fiorella Mannoia, Sergio Castellitto e Pino Quartullo, e vantato collaborazioni importanti con big della musica italiana come Jovanotti, Pino Daniele e Fabri Fibra, è il coach rivelazione del programma di RaiUno The Voice Senior, dove ha raccolto eccezionali consensi di pubblico e critica.