Musica, Ravello celebra il centenario della nascita del jazzista Charlie Parker

129
in foto Charlie Parker

La 68esima edizione del Ravello Festival, segnata da un forte connotazione internazionale che abbraccia piu’ generi, si concede una serata speciale per celebrare, il centenario della nascita, Charlie Parker, uno degli interpreti piu’ carismatici della storia del jazz e figura simbolo delle rivendicazioni dei diritti della comunita’ nera d’America. Il progetto che sabato 29 agosto (ore 21.30) prendera’ corpo sul Belvedere di Villa Rufolo e’ una prima assoluta prodotta dalla Fondazione Ravello. Sul palco Stefano Di Battista, Flavio Boltro, Julian Oliver Mazzariello, Dario Deidda e Roberto Gatto, per evocare lo stellare quintetto di Parker, che vedeva protagonisti accanto al leader, Dizzy Gillespie, Bud Powell, Charles Mingus e Max Roach.
Dalla fondazione, hanno fatto sapere che “il concerto sara’ incentrato sul lavoro discografico Charlie Parker with Strings e su alcuni dei brani della registrazione del leggendario concerto del 15 maggio del 1953 alla Massey Hall di Toronto, che vedra’ i solisti sostenuti dall’Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi diretta da John Axelrod. In scaletta appunto un mix tra pagine con l’orchestra e brani con il solo quintetto con un finale in cui saranno eseguiti dei classici del percorso parkeriano, in cui l’organico orchestrale si amplia alle sezioni di trombe, tromboni e saxofoni”. L’evento potra’ essere seguito anche in streaming sulla pagina Facebook del Ravello Festival e sul maxischermo allestito in Piazza Duomo a Ravello.