Naopoli sorpeso dal Sassuolo

33

di Diego Pantani

II Napoli incappa, dopo lo stop interno in Europa League con l’Az
Akmaar, in un altro ko interno, questa volta in campionato, contro un
sempre più sorprendente Sassuolo, anche se rimaneggiato dalle assenze
dell’attacco titolare, Caputo, Berardi e Djuricic, colpiti dal
maledetto corona virus. Nei primi venti minuti si vede un buon Napoli
che va alla conclusione in due occasioni, al 3’pt con un tiro a giro
di Mertens che esce di poco, mentre al 10’pt Osimhen non approfitta di
un errore di Consigli, che però, è bravo a salvare la propria porta.
Al 32’st ci prova anche Fabian Ruiz di sinistro, ma anche in questa
situazione Consigli non si fa trovare impreparato. Al 43’pt arriva il
primo tiro nello specchio della porta del Sassuolo con Boga, sul cui
tiro interviene Ospina che mette il pallone in calcio d’angolo. Nella
ripresa al 56’st, ecco l’episodio che non ti aspetti, la segnalazione
dal Var per Mariani, che indica un leggero tocco di Di Lorenzo su
Raspadori, che determina un calcio di rigore. Sul dischetto va
Locatelli che porta la squadra di De Zerbi in vantaggio. Al 66’st il
Napoli va alla ricerca del pareggio e ci va vicino, Politano vede uno
spazio al centro in area libero per Mertens, ma il fantasista belga,
che non sta attraversando un buon periodo di forma, non colpisce bene
la palla che esce abbondantemente fuori. Non servono a niente gli
innesti di Gattuso di Petagna ed Elmas, perché il Sassuolo chiude bene
tutti gli spazi e che al 95’st pone fine definitivamente alla partita
con un contropiede condotto da Maxime Lopes, finalizzato da lui
stesso, che fa volare i suoi ma punisce troppo severamente il Napoli,
oltre i propri demeriti. Gattuso dovrà riordinare un po’ le idee visto
che giovedì ci sarà un’altra partita di nuovo in Europa League, contro
la squadra croata del Rijeka.