Napoli, 12 gruppi consiliari: 7 fanno parte della maggioranza. Il ritorno di Bassolino

39
in foto Antonio Bassolino

Sono 12 i gruppi consiliari dei quali sarà composto il Consiglio comunale di Napoli, 7 dei quali compongono la maggioranza a sostegno del sindaco Gaetano Manfredi. I 40 consiglieri eletti hanno comunicato oggi, nel corso della prima seduta della nuova consiliatura, la loro appartenenza ai rispettivi gruppi. Come previsto, il gruppo più folto è quello del Partito democratico, composto da 6 consiglieri: Gennaro Acampora, Enza Amato (appena eletta presidente del Consiglio comunale), Salvatore Madonna, Mariagrazia Vitelli, Aniello Esposito e Pasquale Esposito. Questi gli altri gruppi di maggioranza: Movimento 5 Stelle, composto da Ciro Borriello, Flavia Sorrentino, Fiorella Saggese, Gennaro Demetrio Paipais e Salvatore Flocco; “Napoli solidale – Europa Verde” composto da Rosario Andreozzi, Sergio D’Angelo e Luigi Carbone; “Napoli Libera”, composto da Nino Simeone, Massimo Cilenti e Gennaro Rispoli; “Manfredi Sindaco”, composto da Sergio Colella, Gennaro Esposito, Walter Savarese, Luigi Musto e Fulvio Fucito; “Azzurri-Noi Sud-Napoli Viva”, composto da Annamaria Maisto e Massimo Pepe, la cui composizione sotto il limite minimo dei 3 consiglieri è resa possibile dal collegamento con il gruppo Italia Viva in Parlamento; “Insieme per Napoli Mediterranea”, composto da Carlo Migliaccio, Roberto Minopoli e Pasquale Sannino. Siedono nei banchi dell’opposizione: il gruppo di Forza Italia, al quale hanno aderito Domenico Brescia, Salvatore Guangi e Iris Savastano; Fratelli d’Italia, rappresentato da Giorgio Longobardi, “Gruppo Maresca”, composto da Catello Maresca (candidato sindaco del centrodestra alle scorse amministrative), Bianca D’Angelo e Rosaria Borrelli; “Cambiamo”, con Rosario Palumbo. Siedono infine nel gruppo misto i due candidati sindaco Antonio Bassolino (per lui si tratta di un ritorno nel Comune che ha guidato dal 1993 al 1999) e Alessandra Clemente, Toti Lange e Claudio Cecere.