Napoli, al via la 21^ edizione di Comicon: tra gli ospiti Bronn del Trono di Spade

91

Dopo il successo della ventesima edizione che ha segnato il record di 150mila presenze, torna Comicon, il salone del fumetto al via domani e fino al 28 aprile nella Mostra d’Oltremare di Napoli. L’edizione numero 21 è stata presentata questa mattina nella sala conferenze di un affollatissimo Museo archeologico nazionale di Napoli dal direttore e dal direttore artistico di Comicon, Claudio Curcio e Matteo Stefanelli, in compagnia del direttore del Mann Paolo Giulierini, dell’assessore comunale Ciro Borriello e del presidente di Mostra d’Oltremare Alessandro Nardi. Ricco il programma di ospiti ed eventi che coinvolgeranno tutte le aree del festival: fumetto, serie tv & cinema, gioco e videogioco, asian e Comicon Kids. Il ruolo di “magister” è affidato a Gipi, protagonista del graphic novel in Italia e autore di riferimento per il fumetto italiano nel mondo, che sarà al centro di numerosi incontri e mostre, mentre l’affiche del festival è firmata dal poster artist Francesco Francavilla. Prestigiosi gli ospiti che interverranno al Comicon 2019, dallo scrittore Maurizio De Giovanni, che presenterà “I Bastardi di Pizzofalcone” a fumetti, a Jerome Flynn, l’attore che impersona Bronn nella serie tv “Il Trono di Spade” giunta all’ultima e decisiva stagione, Tom Cullen, protagonista della serie tv sui templari “Knightfall”, e ancora gli attori Cristiana Dell’Anna e Arturo Muselli di “Gomorra”, i Manetti bros. che sveleranno le prime anticipazioni sul film “Diabolik”.
Spazio anche alla musica live sul main stage che ospiterà concerti e show di artisti come Immanuel Casto, Giorgio Vanni e la band Bardomagno, progetto musicale nato dalla pagina Facebook “Feudalesimo e Libertà”. In contemporanea all’apertura del Comicon e fino all’8 settembre, il Museo archeologico di Napoli e Comicon dedicheranno una mostra a Hugo Pratt per rendere omaggio a uno dei più grandi fumettisti mondiali. Allo sguardo dei visitatori si presenterà un vasto percorso tematico intorno al celebre Corto Maltese, protagonista indiscusso, con il fascino dei suoi racconti e la poesia dei suoi disegni, della storia della Nona arte.