Napoli, Amazon dona una sala multimediale alla biblioteca di Scampia

66

La Biblioteca di Scampia, periferia nord di Napoli, da oggi si arricchisce di una nuova area multimediale. E’ Amazon a donare l’area alla biblioteca, inaugurata un anno fa nell’Officina delle Culture “Gelsomina Verde”. Ricavata in un ex istituto scolastico utilizzato per anni dalla camorra come deposito di armi e ricovero abusivo per tossicodipendenti, la biblioteca e’ stata realizzata all’interno del progetto di promozione culturale e sviluppo sociale ideato da Anart – Associazione Nazionale Autori Radiotelevisivi e finanziato da Siae. La nuova area multimediale, nata dal programma Amazon nella Comunita’, e’ aperta a tutto il territorio locale e rivolta non solo ai bambini, ma anche gli adulti. L’area completamente rinnovata dispone di e-reader kindle per la lettura, tablet Amazon Fire HD con cui fruire di numerosi contenuti e i dispositivi Amazon Echo per interagire con Alexa, il servizio vocale basato sul cloud, disponibili in Italia dallo scorso ottobre. L’Associazione (R)esistenza Anticamorra, già coinvolta lo scorso anno nella realizzazione dell’intera biblioteca, ha curato l’arredamento dello spazio multimediale. All’interno dell’Officina delle Culture e’ stato inoltre installato un Amazon Locker, un punto di ritiro self-service dove poter ricevere gli acquisti effettuati su Amazon.it. Coloro che desiderino usufruire di “Geremia”, il nome attribuito a questo locker per identificarlo in fase di ricerca, potranno accedervi diventando soci della Biblioteca con una semplice iscrizione. “L’opera di riqualificazione e di sostegno di Amazon per i giovani di Scampia – ha detto Alessandra Clemente, assessore comunale ai Giovani – e’ un forte messaggio di rivalsa per tutte quelle persone oneste che da anni si battono per la bellezza del proprio quartiere”. “Donare un’area multimediale alla Biblioteca di Scampia denota che Amazon ha una straordinaria visione a lungo termine – ha affermato Antonio Marchiello, assessore alle Attivita’ produttive della Regione – perfettamente in linea con la strategia della Giunta De Luca che si propone di non lasciare mai nessuno indietro, soprattutto i giovani che devono riuscire a percepire la speranza”. “All’interno della Biblioteca di Scampia due elementi si uniscono – ha spiegato Giorgio Busnelli, media director di Amazon.it e Amazon.es – abbiamo dato spazio a prodotti come i Kindle e i tablet Fire, per avvicinare i piu’ giovani alla lettura digitale e permetter loro di accedere a contenuti interattivi e interessanti, ma anche ai dispositivi Echo con Alexa”. Gli editori di Aie, ha fatto sapere Diego Guida, hanno deciso di donare 1.000 libri per consolidare la biblioteca.