Napoli, ancora scintille suI lavori al San Paolo: De Laurentiis attacca il Comune

20

“Auricchio ci consegnerà lo stadio, ma in quali condizioni? Con quale schifo? Auricchio mi deve spiegare perché da 8 anni il San Paolo è un cesso sempre più cesso”. Lo ha detto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a Radio Kiss Kiss Napoli, attaccando il capo di gabinetto del Comune di Napoli Attilio Auricchio, che si sta occupando del dossier stadio San Paolo e dei lavori per le Universiadi. “Non è vero che sapevamo già tutto delle condizioni del San Paolo – ha detto De Laurentiis che nei giorni scorso ha visitato lo stadio andando via furioso senza firmare l’accordo per il dare-avere pregresso con il Comune – sono abituato alle bugie di Auricchio. È uno che fatica a stare dove sta, aveva detto di avere 25 milioni di euro per i lavori un anno fa, sapendo del dissesto finanziario e pensando di riceverli dal Credito sportivo, ma dice bugie alla piazza! Il Credito Sportivo e qualsiasi banca non ti finanzia con un dissesto. Ho dovuto convincere il presidente De Luca, che stimo molto, a dare altri soldi che mancavano”. De Laurentiis ha anche criticato il rapporto tra Auricchio e l’assessore agli impianti sportivi Ciro Borriello: “L’assessore allo Sport – ha detto – mi fa tenerezza, mica può andare contro Auricchio e deve essere quindi anche lui bugiardo. Non devono raccontare bugie, sono irresponsabili. Se ci fossi stato io col cavolo che c’era il dissesto finanziario, o avrei dato le dimissioni”.