Napoli, approvato il rendiconto del 2017

42
(foto: Omninapoli)

Il Consiglio comunale di Napoli ha approvato il rendiconto 2017. In aula era presente solo la maggioranza che ha espresso 22 voti favorevoli. Precedentemente l’assemblea ha approvato una mozione di accompagnamento presentata dai consiglieri di maggioranza che impegna l’Amministrazione a porre in essere le indicazioni fornite dal Collegio dei revisori.
“A questo rendiconto voto convintamente sì politicamente e giuridicamente e senza un anelito di paura. La nostra posizione è giuridicamente correttissima”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, poco prima del voto dell’aula al rendiconto 2017. “Oggi – ha aggiunto – è un giro di boa importante ed è un’assunzione di responsabilità collettiva dal punto di vista tecnico, amministrativo e politico”. Quanto al parere espresso dal Collegio dei Revisori, de Magistris ha affermato che “l’espressione di un parere è un atto giuridicamente non conforme al Tuel. Noi – ha sottolineato – rispettiamo gli organi di controllo ma ci troviamo di fronte a errori di diritto e a sopravalutazioni politiche”. Il sindaco ha evidenziato che “proprio con il si al rendiconto si può dare seguito alle prescrizioni e indicazioni date dai revisori”. De Magistris ha affermato che “la nostra esperienza è costellata di atti coraggiosi e la nostra forza è data dalla credibilità di saper resistere alle onde d’urto. Sono convinto – ha proseguito – che la politica debba indicare la strada e dare forza ai tecnici perché quando la politica cede ai tecnicismi è la fine della democrazia”. Nel concludere il suo intervento il sindaco ha affermato che “ci sono tutte le condizioni perché questa amministrazione non dichiari il dissesto”.